A- A+
Esteri
Uganda, pena di morte per "omosessualità aggravata". Primo Stato al mondo

Uganda, pena di morte per i gay e le reazioni dei big mondiali

In trenta Paesi del mondo le persone Lgbtq+ vengono ancora incriminate, ma uno Stato africano è andato ben oltre, in Uganda verranno condannate a morte. La legge choc è stata votata dall'intero Parlamento e ha gelato il mondo intero. Ci aveva già pensato nel 2014, - si legge sul Corriere della Sera - ma allora il provvedimento fu bocciato dalla Corte Costituzionale per "un vizio di forma". Questa volta manca solo la firma del presidente-autocrate Yoveri Museveni, che si è sempre schierato contro i diritti della comunità Lgbtq+. L’altra sera su 389 deputati hanno votato «no» solo due membri del partito di governo, che vale la pena di ricordare per nome: Fox Odoi-Oywelowo e Paul Kwizera.

L’Uganda - prosegue il Corriere - si pone all'avanguardia di questa schiera omofoba. Proibito anche dirlo: chi si dichiara Lgbtq+ rischia 20 anni di carcere. La pena capitale è prevista per i casi di quella che viene definita «omosessualità aggravata», quando vi è il coinvolgimento di minorenni o di persone malate di Aids. La «legge anti-omosessualità» ha provocato reazioni sdegnate dentro e fuori il piccolo Paese africano, quello che vanta la popolazione più giovane del mondo (età media 16 anni). Il 16 marzo uno sprezzante Museveni ha proclamato in tv che "i Paesi occidentali dovrebbero smetterla di cercare di imporre le loro pratiche devianti al resto del mondo".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
uganda





in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire


motori
CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.