A- A+
Esteri
Usa 2016, ora la Clinton rischia davvero: l'Fbi indaga sulle mail

USA 2016, L'FABI INDAGA SULLE MAIL DI HILLARY CLINTON

Rischia di compromettere le ambizioni presidenziali della democratica Hillary Clinton, l'irruzione dall'Fbi a 10 dieci giorni dalle elezioni Usa. Una nuova "sorpresa di ottobre" che, nel gergo politico statunitense, denota quelle notizie in grado di stravolgere la corsa alla Casa Bianca a pochi giorni dal voto, proprio come l'avvio di una nuova inchiesta sull'uso del server di posta privato da parte di Hillary quando era Segretario di stato, annunciata ieri dal direttore dell'Fbi, James Comey. E se la Clinton reclama immediati chiarimenti, "certa che le conclusioni saranno le stesse di luglio", cioe' senza rilevanza penale, il candidato repubblicano Donald Trump esulta, auspicando che "finalmente venga fatta giustizia" e asserendo che il sistema "forse non e' poi cosi' corrotto".

CLINTON E L'FBI: LA "SORPRESA DI OTTOBRE"

"L'Fbi e' venuta a conoscenza" di nuove email "potenzialmente rilevanti" gestendo "un caso non collegato", ha spiegato il direttore dell'Fbi, Comey, annunciando in una lettera al Congresso di ritenere "opportune azioni investigative per analizzare queste email, determinare se contengano informazioni classificate e valutare la loro rilevanza per la nostra inchiesta" sull'emailgate. "Al momento il bureau non sa dire se questo materiale sia significativo e non e' in grado di prevedere quanto tempo sara' necessario per completare questo ulteriore lavoro", ha tenuto a precisare Comey. L'effetto e' stato comunque deflagrante tanto che perfino Wall Street ha azzerato i guadagni.

CLINTON E L'FBI: IL CASO WEINER

Secondo il New York Times, che cita fonti investigative, le nuove email sono state scoperte sui dispositivi elettronici che l'Fbi ha sequestrato alla principale advisor della Clinton, Huma Abedin, e a suo marito, l'ex membro del Congresso, Anthony Weiner, coinvolto in molteplici scandali a sfondo sessuale. Il piu' recente, quello che ha acceso i fari dell'Fbi su Weiner, riguarda lo scambio di messaggi dal contenuto esplicitamente sessuale con una 15enne. La Abedin, lo scorso agosto, aveva annunciato l'intenzione di separarsi dal marito. Secondo la Cnn, le nuove email scoperte dall'Fbi, che potrebbero contenere informazioni top secret, non sarebbero state inviate dalla Clinton bensi' dalla Abedin, all'estero.

HILLARY CLINTON: GLI AMERICANI MERITANO IMMEDIATE SPIEGAZIONI

"Il popolo americano merita spiegazioni dettagliate e complete. Lo stesso direttore (Comey, ndr) ha detto di non sapere se le email alle quali fa riferimento nella sua lettera siano significative". Cosi' Hillary Clinton durante una conferenza stampa, ieri sera, a Des Moines, nell'Iowa. "Per questo e' imperativo - ha rimarcato - che il bureau spieghi la vicenda in questione senza rinvii". La Clinton era in volo diretta a Cedar Rapids, nell'Iowa, per un evento elettorale, quando e' stata resa pubblica la nuova indagine dell'Fbi. Secondo quanto riferito dai giornalisti al suo seguito, a bordo non era disponibile il wi-fi e la candidata democratica avrebbe appreso la notizia solo una volta atterrata, quando era gia' rimbalzata sui media mondiali.

TRUMP ESULTA: "E' LO SCANDALO PEGGIORE DAL WATERGATE"

Donald Trump brinda al "regalo" dell'Fbi in vista delle elezioni del prossimo 8 novembre. "E' un disastro per Hillary", ha dichiarato a Lisbon, nel Maine. "Si tratta del peggiore scandalo politico dal Watergate e sono certo che sara' propriamente gestito da questo momento in poi", ha affermato il candidato repubblicano, paragonando l'"emailgate" della Clinton allo scandalo scoppiato nel 1972 che porto' alle richiesta di impeachment (stato d'accusa) e alle dimissioni dell'allora Presidente degli Stati Uniti, Richard Nixon.

LA CASA BIANCA NON ERA STATA INFORMATA

La Casa Bianca non era stata "preventivamente informata" della nuova indagine avviata dall'Fbi. Lo ha riferito un portavoce dell'amministrazione americana, precisando che l'inchiesta "non pregiudica" il sostegno del presidente Barack Obama per Hillary Clinton. Il Dipartimento di stato Usa ha fatto sapere di essere pronto a "collaborare pienamente" con gli investigatori federali.

JOE BIDEN: NON SARO' SEGRETARIO DI STATO CLINTON

"Se Hillary sara' eletta faro' il possibile per aiutarla ma non voglio rimanere nell'amministrazione". Il vice presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha reagito cosi', durante un'intervista alla Kbjr, alle indiscrezioni del Politico che lo davano in pole position come Segretario di stato in un'eventuale amministrazione Clinton.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Donald Trump ha in programma oggi due eventi elettorali, uno a Golden, in Colorado e uno a Phoenix, in Arizona. Hillary Clinton sara' a Daytona Beach, in Florida. Nello stato del sole e' prevista anche una performance della popstar Jennifer Lopez a sostegno della candidata democratica. Sempre per Hillary, il vice presidente Joe Biden sara' in Nevada mentre il marito, Bill Clinton, terra' due comizi in Ohio.

Tags:
usa 2016 clinton fbi mail
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.