A- A+
MediaTech
Doris dietro le dimissioni del 2011: Berlusconi e il retroscena di Sallusti
Ennio Doris e Silvio Berlusconi

I primi Cinquant'anni del Giornale: ecco tutte le FOTO dell'evento

Tutti, ma proprio tutti i direttori de Il Giornale – da Alessandro Sallusti a Vittorio Feltri, da Maurizio Belpietro a Mario Giordano  fino ad Augusto Minzolini – riuniti per celebrare i 50 anni del quotidiano fondato da Indro Montanelli. A moderare questa rimpatriata, Bruno Vespa.

Evento per i 50 anni del quotidiano Il GiornaleEvento per i 50 anni del quotidiano Il Giornale
 

Evento per i 50 anni del quotidiano Il GiornaleEvento per i 50 anni del quotidiano Il Giornale
 

Segno evidente che il conduttore di Porta a Porta vorrà pure apparire sopra le parti, ma fatica a discostarsi dal centro-destra. Comunque, i cinque direttori hanno rievocato i loro trent’anni al timone del quotidiano che è stato da sempre espressione di Silvio Berlusconi e del suo pensiero politico

Evento per i 50 anni del quotidiano Il GiornaleEvento per i 50 anni del quotidiano Il Giornale
 

Evento per i 50 anni del quotidiano Il GiornaleEvento per i 50 anni del quotidiano Il Giornale
 

Secondo Sallusti, ad esempio, a convincere Berlusconi a mollare Palazzo Chigi nel 2011, mentre lo spread schizzava sopra quota 571 e si preparava a entrare nelle stanze dei bottoni l’inquietante loden di Mario Monti, fu Ennio Doris. Il quale, pur essendo amico del Cav si fece due conti e si accorse che un’Italia in default non avrebbe fatto granché bene alle casse di Mediolanum. E Belpietro, che nel frattempo era andato a Libero, racconta che lo chiamò Mario Draghi chiedendogli di non far abbandonare il seggio a Berlusconi, men che meno per lasciarlo nelle mani di Monti. Troppo tardi, il Colle aveva già deciso. 

Evento per i 50 anni del quotidiano Il GiornaleEvento per i 50 anni del quotidiano Il Giornale
 

Evento per i 50 anni del quotidiano Il GiornaleEvento per i 50 anni del quotidiano Il Giornale
 

Oggi, a 13 anni di distanza dalla defenestrazione di Berlusconi e a 50 dalla fondazione de Il Giornale i vari direttori si ritrovano a celebrare il quotidiano. Dimenticando, però, la redazione che pure avrebbe avuto tutto il diritto di prendere parte alla festa. D’altronde, sarà pur merito dei giornalisti se un quotidiano a un certo punto è arrivato a vendere 250mila copie. Core ingrato, direbbe la canzone.

LEGGI ANCHE: Grande festa per i 50 anni del Giornale, ma la redazione non è stata invitata






in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Aeroporto Berlusconi, il web si scatena. Ecco i meme e le reazioni più divertenti

Aeroporto Berlusconi, il web si scatena. Ecco i meme e le reazioni più divertenti


motori
Fiat 500e Giorgio Armani: l’icona del Made in Italy

Fiat 500e Giorgio Armani: l’icona del Made in Italy

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.