A- A+
MediaTech
Gazzetta del Mezzogiorno, indagato l'ex editore per bancarotta fraudolenta

Gazzetta del Mezzogiorno, fallimento della società Edisud: indagato l'ex editore 

Un avviso di conclusione delle indagini preliminari è stato notificato dalla Procura della Repubblica di Bari all'ex editore della Gazzetta del Mezzogiorno Mario Ciancio Sanfilippo, 90 anni, al figlio Domenico Natale Enzo Ciancio Sanfilippo, 48 anni, e a Franco Capparelli, 79 anni, uomo di fiducia del primo, in relazione al fallimento delle società editoriali Edisud e Mediterranea.

Le accuse sono, per quanto riguarda la gestione di Edisud, di concorso in bancarotta fraudolenta aggravata. Le indagini sono condotte dal sostituto procuratore della Repubblica Lanfranco Marazia. Il provvedimento è firmato dall'altro sostituto Luisanna Di Vittorio e dal procuratore capo Roberto Rossi. La Edisud venne dichiarata fallita dal tribunale civile di Bari con sentenza del 15 giugno 2020.

Secondo l'accusa i tre avrebbero compiuto "atti di dissipazione e/o depauperamento consistiti in rimborsi spese e spese di rappresentanza prive di giustificazione economica, negli anni dal 2016 al 2018, per complessivi 192,489 mila euro. Inoltre, sempre secondo l'accusa, rivestendo i ruoli rispettivi in seno alla società e ''istigando e/o determinando l'altrui volontà'', avrebbero causato ''per effetto di operazioni dolose il fallimento della società Edisud spa".

Tra le operazioni dolose vi sarebbero "la dispersione e/dissipazione dei valori dell'attivo, tra cui la partecipazione in Mediterranea Spa; il progressivo aggravamento del dissesto per almeno 11,5 milioni attraverso la prosecuzione dell'attività aziendale pur in presenza di crescenti perdite di bilancio che evidenziavano, dal 2012 al 2019, senza soluzione di continuità, il costante decremento dei ricavi e la cronica incapacità dei ricavi di coprire i costi di struttura aziendali, tanto da determinare un deficit monetario pari a euro 15,8 milioni, pari ai costi di esercizio non coperti da ricavi di esercizio per gli anni 2016-2019".

 

Leggi anche: 

Centrodestra, Tajani: "Meloni premier? Da Forza Italia nessuna preclusione"

Russia, col 9 maggio si torna all'URSS. Putin si incorona nuovo Stalin

Guerra ucraina, perché la sconfitta della Russia può essere un bene per Mosca

Fusaro: "Draghi da Biden per la poltrona della Nato, Italia colonia Usa"

Addio a Marco Palmisano, manager e amico di affaritaliani.it

Polonia, vernice rossa sull'ambasciatore russo a Varsavia. VIDEO

BPER Banca, al via la prima mostra sull'Archivio Storico del Gruppo

Gruppo AXA, vinte le gare di Enel X per fornire servizi di assistenza

Covisian partecipa alla terza edizione dell’AI Week 2022

Festival dell'Economia, al via la 17esima edizione dal 2 al 5 giugno

 

Commenti
    Tags:
    barieditoriagazzetta del mezzogiorno





    in evidenza
    Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

    MediaTech

    Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

    
    in vetrina
    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova

    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova


    motori
    Nuova VW Tiguan: rivoluzione ibrida e Innovazione al vertice della categoria

    Nuova VW Tiguan: rivoluzione ibrida e Innovazione al vertice della categoria

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.