A- A+
MediaTech
Giambruno: "Facciamo il threesome? Si scopa". Meloni teme manovra di Mediaset
Andrea Giambruno

Caso Giambruno, Meloni teme ci sia Forza Italia dietro quei fuorionda

Esplode un nuovo caso Giambruno, i fuorionda in cui il compagno di Meloni si rivolge alla giornalista Viviana Guglielmi non sono passati inosservati a Striscia la Notizia, Antonio Ricci li ha trasmessi mettendo in difficoltà la premier e come se non bastasse c'è il giallo della sua mancata conduzione ieri di "Diario del giorno" su Rete 4. Questo il nuovo siparietto svelato. 

Leggi anche: Chi è Viviana Guglielmi, "l'intelligentissima" collega che piace a Giambruno

"Posso toccarmi il pacco mentre vi parlo?", dice Giambruno. "L'hai già fatto", gli risponde una voce femminile che poi prosegue, "sì, me lo hai già chiesto stamattina". Lui prosegue: "Sei aperturista? Come ti chiami? Ci siamo già conosciuti io e te? Dove ti ho già vista, ero ubriaco?".

Giambruno continua: "Sai che io e... (omissis) abbiamo una tresca? Lo sa tutta Mediaset, ora lo sai anche tu. Però stiamo cercando anche una terza partecipante, perché noi facciamo le threesome, anche le foursome, però generalmente va a Madrid a ciulare. Hai scopato? Ah, c'è figa? Scopato?". Giambruno poi prosegue con questa donna: "Vuoi entrare a far parte del nostro gruppo di lavoro? Ti piacerebbe? Ma devi darci qualcosa in cambio". Lei risponde: "La mia competenza". Lui: "Devi far parte del nostro gruppo, noi facciamo le foursome". Lei: "C'è un test attitudinale?". Lui: "Si scopa". Poi qualcuno gli fa notare: "Se ti sente Striscia...". Lui minimizza: "Ma dai che ho detto, veniamo dalla pandemia". La ragazza: "Ma se è finita da 5 anni". Lui: "Manco stessimo parlando dell'Agenzia delle entrate".

GUARDA IL NUOVO FUORI ONDA

 

Leggi anche: Fiorello “chiama” Meloni su Giambruno: "Giorgia, ormai si divorzia in 24 ore"

Il sospetto principale è che dietro i filmati sulle tv della famiglia Berlusconi si nasconda un’operazione politica di Forza Italia. E anche una presunta vendetta per quella volta che Giorgia Meloni fece sapere al fondatore di Mediaset di non essere "ricattabile", durante la formazione del governo di Centrodestra. Secondo Repubblica la premier avrebbe chiesto conto dei fuorionda ad Antonio Tajani. Ma anche Fedele Confalonieri se ne sarebbe interessato, mentre Piersilvio Berlusconi sarebbe oggetto di un pressing discreto.

Torna l’ombra di un precedente famoso: quello degli attacchi di Striscia ad Elisabetta Tulliani, moglie dell’allora presidente della Camera Gianfranco Fini. Il Fatto Quotidiano aggiunge che Giambruno pensa che ci sia un “traditore” in casa. Ovvero qualcuno che ha segnalato a Striscia i fuorionda dicendo a Ricci dove pescare tra le immagini in bassa frequenza che sono a disposizione di tutta Mediaset.

Iscriviti alla newsletter





in evidenza
Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3

Talk e programmi d'informazione, novità e debutti a sorpresa

Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3


in vetrina
Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere

Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere


motori
Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.