A- A+
MediaTech
Quanto contano i megapixel per scattare buone foto con gli smartphone?

Megapixel delle fotocamere: cosa sono, a cosa servono e quanto contano davvero per la qualità delle fotografie

Per un certo periodo, soprattutto dalla nascita degli smartphone con fotocamera integrata, è sembrato che le aziende produttrici facessero a gara a chi riuscisse a proporre sul mercato il telefonino con la fotocamera fornita del maggior numero di megapixel. A livello pubblicitario, si è infatti lasciato passare il messaggio che più megapixel ha una fotocamera, migliori saranno le foto che scatta. Tuttavia, le cose non stanno proprio così. Proviamo a capire quanto contano davvero i megapixel delle fotocamere per la riuscita di una foto, partendo dalla definizione stessa di cosa è un megapixel.

Cosa sono i megapixel e a cosa servono

I megapixel sono null'altro che un'unità di misura usata per descrivere la risoluzione di un'immagine digitale. Un megapixel corrisponde a 1.000.000 di pixel. Quindi, un'immagine da cinque megapixel avrà 5.000.000 di pixel. I megapixel sono un modo ormai diventato molto popolare per descrivere la qualità di un'immagine digitale, e sono particolarmente importanti per le foto che sono destinate a essere stampate o ingrandite.

Più pixel ha una determinata immagine, più alta è la risoluzione e migliore la qualità stessa della fotografia. Detto questo, cosa significa per gli smartphone? Mentre le fotocamere degli smartphone hanno iniziato a diventare sempre più potenti, la necessità di contare su un numero di megapixel sempre è risultata particolarmente pressante. Questo è dovuto al fatto che un maggiore numero di megapixel permette alla fotocamera di catturare più dettagli in ogni immagine, regalandoci foto più nitide e chiare. Tuttavia, questa regola non vale in assoluto. Il numero di megapixel di una fotocamera è infatti solo uno dei parametri da tenere in considerazione per avere un'idea della qualità delle foto che potremo produrre con il nostro dispositivo.

I parametri da considerare per la fotocamera di uno smartphone

Detto dei megapixel, che vanno comunque tenuti in considerazione, vediamo nel dettaglio quali sono gli altri parametri in grado di fare la differenza per le nostre foto. A partire dal numero di fotocamere. Per poter realizzare scatti di buona qualità è consigliabile infatti che vi siano sul retro dello smartphone almeno tre fotocamere, per non essere costretti a dover lavorare molto con le opzioni e i settaggi.

C'è poi da monitorare il tipo di sensore delle fotocamere. Dobbiamo assicurarci che il nostro telefono monti dei sensori di primo livello nelle fotocamere presenti sul retro per poter avere la garanzia che lo smartphone sia in grado di scattare foto ricche di definizione e dettaglio.

Se un aspetto molto più difficile, ma comunque importante, da tenere in considerazione è la protezione delle lenti, a dir poco fondamentale è il software di gestione. Un buon software può infatti permettere al nostro smartphone di rendere al meglio anche con un comparto hardware discreto. Solitamente, il software presente di default sul telefono è già in grado di sfruttare bene la fotocamera. Le alternative però non mancano. Basta fare un salto sullo store del tuo telefonino e scegliere uno tra i più consigliati.

Quanti megapixel deve avere una buona fotocamera?

Abbiamo visto dunque quali siano gli altri parametri da tenere in considerazione. Ciò non vuol dire che i megapixel non abbiano la loro importanza. Anzi, è sempre bene avere presente il numero di megapixel della propria fotocamera. Per poter stampare i propri scatti su poster o cartelloni, ad esempio, è necessario avere un sensore centrale di almeno 13 megapixel (ormai quasi scontato anche su smartphone entry level). Cerchiamo però di non farci ingannare dalla pubblicità, perché è possibile che uno smartphone con una fotocamera da 20 megapixel possa fare foto migliori di uno con una fotocamera da 60. Per essere sicuri quindi di effettuare l’acquisto di cui abbiamo necessità, chiediamo consiglio sempre a una persona esperta.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
megapixelschermitv





in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire


motori
Carlos Tavares politicizza il futuro dell'automobile a "L'Événement" su France 2

Carlos Tavares politicizza il futuro dell'automobile a "L'Événement" su France 2

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.