A- A+
MediaTech
Ucraina, nessun morto al teatro di Mariupol: “Giornali italiani spazzatura”

Teatro Mariupol, la verità sui morti, Kiev: nessun decesso nel teatro di Mariupol

Nel tardo pomeriggio di ieri è arrivata la notizia che non c'è stato alcun morto e solo un ferito grave nell'attacco al teatro rifugio di Mariupol: un bilancio diffuso delle autorità locali. "Sono 130 le persone salvate e altre 'centinaia' quelle ancora sotto le macerie nel teatro colpito in un raid", aveva detto poco prima il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, confermando il bilancio reso noto dalle autorita' locali. 

Teatro Mariupol, la verità sui morti: polemiche in Italia

La notizia, positiva e rincuorante, ha scatenato subito tante polemiche tra chi segnala da tempo la cattiva informazione che non approfondisce fino in fondo le notizie e sposa tesi pre-confezionate di una parte o dell'altra. In guerra, come si sa, è fondamentale fare la tara alla propaganda

Teatro Mariupol prima e dopo e nessun morto 

Sui social la provocazione viene lanciata dal giornalista Luca Telese. “La notizia del giorno, comunque la si pensi, è che i mille morti a Mariupól non c’erano. È difficile commentarla, perché non puoi rischiare che si usi per minimizzare. Ma è terribile, nei suoi esiti, perché inevitabilmente ci porta a dubitare di tutto”, scrive.

L’utente Luigi Colline cinguetta su Twitter che la notizia dei non morti al teatro di Mariupol “conferma che i giornali italiani sono spazzatura. Basta prenderne atto e smettere di leggerli. E pretendere che le sovvenzioni statali siano abolite. I falsari devono confrontarsi con il mercato”.

Angeloman risponde: “La notizia vera è che è stato bombardato un teatro, pieno di donne con i loro figli, rimasti a lungo sepolti, in cui era chiaramente segnalata la scritta bambini. Che il caso e i sotterranei abbiano salvato molte vite è un'ottima cosa che però non toglie gravità ad un vile gesto”. Fabio Cangiotti dice: “Vero, è una ottima notizia. Comunque se non erro la smentita dei mille morti è stata data dalle stesse fonti ufficiali ucraine due giorni dopo. Particolare importante direi”.

Leggi anche: 

" Guerra, "Esercito italiano pronto a difendere confini e democrazia"

Ucraina, rischio poliomielite, tubercolosi, HIV. Bomba parallela alla guerra

Green Pass e limitazioni, l’agonia continua per un altro mese

Guerra Ucraina, India e Brasile contro la Russia all'Aja per motivi diversi

L'Italia dei Giganti: George Labrinopoulos racconta i grandi degli anni 80-90

Usa, nuovo caso George Floyd: uomo morto nelle mani della polizia. VIDEO

Enel, lanciato l'innovativo sistema di stoccaggio "Second Life"

Edilizia, l’Italia è in ritardo sulla sicurezza antincendio?

"Sviluppo e Sostenibilità nel PNRR": Istituzioni e imprese a confronto a Roma

Commenti
    Tags:
    guerra russia ucrainaterza guerra mondiale





    in evidenza
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    La classifica comscore

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    
    in vetrina
    Puglia, gelato da vegetali fermentati: a Polignano a Mare il nuovo ice-cream

    Puglia, gelato da vegetali fermentati: a Polignano a Mare il nuovo ice-cream


    motori
    Opel Experimental: ridefinisce il futuro dell'illuminazione automobilistica

    Opel Experimental: ridefinisce il futuro dell'illuminazione automobilistica

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.