A- A+
Politica
Suppletive, il Pd candida Conte per il seggio di Gualtieri. Calenda lo sfida

Suppletive, duello Conte-Calenda per il seggio di Gualtieri

Colpo di scena per le suppletive nel collegio di Roma 1, il Pd ha scelto il suo candidato per prendere il posto del neo sindaco di Roma Roberto Gualtieri. Ma non si tratta di un Dem, Enrico Letta ha deciso di avanzare la candidatura del leader del M5s Giuseppe Conte. Si voterà il prossimo 16 gennaio. La mossa del segretario del Pd - si legge sul Corriere della Sera - è un assist notevole per Conte che, ultimamente, appariva in grande difficoltà. Così l’ex presidente del Consiglio riuscirà a controllare maggiormente i gruppi parlamentari e a parare i colpi di Luigi Di Maio, il suo grande, non dichiarato oppositore interno. E Letta ha tutta la convenienza di avere un Conte rafforzato in vista del risiko del Colle, dove il leader del Partito democratico sa di giocarsi gran parte della sua credibilità.

Carlo Calenda, però, - prosegue il Corriere - preso in contropiede (aveva cercato Letta «una decina di volte, senza ricevere risposta», racconta ) non ha gradito affatto questa mossa congiunta Pd-5 Stelle. E adesso il leader di Azione potrebbe decidere di candidarsi in quel collegio contro Conte. Sarebbe uno strappo vero e proprio, gravido di conseguenze perché un’eventuale candidatura del leader di Azione a Roma 1 toglierebbe voti a Conte. Il simbolo per il leader del M5s è già pronto. Riecheggerà quello con cui Enrico Letta si è presentato nelle suppletive di Siena: "Con Giuseppe Conte". Manca solo che il diretto interessato, ossia l’ex premier, sciolga pubblicamente la riserva. Anche se lo ha fatto privatamente («È un onore e un impegno», ha detto).

LEGGI ANCHE

Caso Greta Beccaglia, Micheletti parla di addio a Toscana Tv

Grillo jr, la clamorosa dimenticanza di Silvia. Il video che ribalta tutto

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    carlo calendaenrico lettagiuseppe contepdroberto gualtieriseggio gualtierisuppletive
    in evidenza
    Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

    Nino Cerruti

    Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

    i più visti
    in vetrina
    Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid

    Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid


    casa, immobiliare
    motori
    Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

    Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.