A- A+
Politica
Virginia Raggi cerca di sfruttare il Gay Pride ma da Sindaca non se lo filava

Virginia Raggi e il caso del gay Pride: ora fa la paladina ma da sindaca.... L'analisi 

Virginia la furba” la si potrebbe chiamare ma non è certo una novità che molte scelte della ex sindaca di Roma, Virginia Raggi, siano dettate unicamente da piccoli calcoli di bottega per lucrare il consenso del momento. È il caso del Gay Pride e, più in generale, della questione dei diritti civili della comunità Lbgtq+.

Infatti dal 2016 la Raggi non solo non aveva mai preso parte a qualche evento organizzato dai Lbgtq+ ma neppure si era mai filata il Gay Pride nella Capitale, provocando, a quel tempo, molte astiose polemiche.

Però qualche giorno fa la Raggi, quando la Regione Lazio tramite il suo governatore Francesco Rocca ha ritirato il sostegno alla manifestazione, ha subito sentito l’insopprimibile stimolo a solidarizzare con i manifestanti.

LEGGI ANCHE: M5S, Conte sceglie l’Appendino come vice? Fatta fuori Virginia Raggi

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gay prideraggi





in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api

Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api


motori
La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.