A- A+
Sport
Bastianini trionfa in MotoGp nel nome di Gresini. Vietti-Migno, Italia super
Enea Bastianini (foto Ipa)

Moto GP: Bastianini vince in Qatar nel nome di Gresini:  "Dedico questa vittoria a Fausto, ha spinto tanto dal cielo"

Enea Bastianini strepitoso: vince il GP di Qatar conquistando la prima vittoria assoluta in Moto GP, dopo i due terzi posti conquistati lo scorso anno. Un trionfo nel nome di Gresini: "E' un'emozione incredibile. Dedico la vittoria a Fausto, ha spinto tanto dal cielo. E' fantastico per tutto il team quello che e' successo, abbiamo pianto tutti insieme". Sulla gara: "Ho spinto dalla partenza, la cosa piu' importante e' che volevo risparmiare le gomme. Quando ho visto Pol Espargaro che andava via ho sorpassato Binder. Pol era molto vicino, ho capito che fosse il momento di provare a vincere. L'ho superato alla prima curva dopo il traguardo, lui e' uscito dalla pista... e' difficile parlarne adesso", ha concluso Enea commosso.

Nadia Padovani, moglie di Gresini e team principal del team di Bestianini ha commentato in lacrime a caldo il successo: "Non ho parole, splendida vittoria per la squadra, per me, per mio marito", le sue parole ai microfoni di Sky Sport.

Il pilota italiano del team Gresini della Ducati Pramac supera Pol Espargaro su Honda a quattro giri dal termine, sverniciandolo in rettilineo dopo avergli recuperato un secondo e mezzo. Lo spagnolo paga anche un errore in staccata cedendo il secondo posto a Brad Binder. Quarto posto per il fratello Aleix Espargaro, malissimo invece le Ducati ufficiali costrette al ritiro: problemi elettronici per Miller, caduta invece per l'italiano Bagnaia (provando a superare in staccata Jorge Martin mentre erano in lotta per il settimo posto: a terra tutte e due). Marc Marquez chiude al quinto posto.

Bastianini, Vietti e Migno: l'Italia delle moto inizia il post-Valentino Rossi vincendo in MotoGp, Moto2 e Moto3

Fine settimana tutto azzurro sul circuito di Losail, con Bastianini che firma il terzo successo italiano dopo le vittorie di Migno in Moto 3 e Vietti in Moto 2. Un bel modo per iniziare la prima stagione del motomondiale, dopo lunghi 25 anni, senza la leggenda Valentino Rossi. Celestino Vietti si prende il successo nel GP del Qatar di Moto2 in sella alla Kalex del Mooney VR46 Racing Team vince la sua prima gara nella classe intermedia precedendo di oltre 6 secondi lo spagnolo Aron Canet (Kalex). Si aggiudica la lotta per l'ultimo gradino del podio il britannico Sam Lowes battendo la Kalex dello spagnolo Augusto Fernandez, mentre Tony Arbolino (Kalex) chiude quinto superando il giapponese Ai Ogura. Andrea Migno vince il GP del Qatar di Moto3 in sella alla Honda del Rivacold Snipers Team si aggiudica l'appuntamento inaugurale della stagione davanti allo spagnolo Sergio Garcia (GasGas), battuto per una questione di millesimi dopo una lotta serratissima nell'ultimo giro. Completa il podio il giapponese Kaito Toba (Ktm) che precede il turco Deniz Oncu (Ktm). Tra gli altri italiani spicca il settimo posto di Dennis Foggia (il pilota della Honda era stato penalizzato dalla direzione gara: è partito ultimo in griglia e ha dovuto fare due long lap penalty) davanti al poleman Izan Guevara.

Celestino Vietti trionfa in Moto2: "Non mi aspettavo però di avere un passo del genere"

"Non riesco a credere a questo risultato, ma abbiamo lavorato bene già dalle libere e dalle qualifiche. Non mi aspettavo però di avere un passo del genere e fare una gara così. Mi sono detto che se fossi stato in testa sin dall'inizio, avrei fatto di tutto per mantenere il comando e aumentare il gap. Ringrazio tutte le persone che hanno creduto in me e la squadra", le parole di Celestino Vietti, pilota del Mooney VR46 Racing Team, dopo la vittoria nel GP del Qatar di Moto2.

Andrea Migno vince in Moto3: "E' incredibile"

"Devo ancora rendermi conto di cosa ho fatto. E' incredibile, sono felicissimo. Ho cercato di fare del mio meglio durante la gara, l'unica cosa che potevo fare era spingere al massimo. Poi ho visto che Sasaki ha iniziato a perdere qualcosa e sono riuscito a vincere. Devo ringraziare il team per il lavoro fatto e ovviamente la mia famiglia e i miei amici", le parole di Andrea Migno, pilota italiano del Rivacold Snipers Team, dopo aver vinto il GP del Qatar di Moto3.

Leggi anche

Calcio, è morto Wilson, capitano del primo scudetto della Lazio

Fiorentina-Juventus, Vlahovic cuore d'oro: nonostante i fischi consola Venuti

Commenti
    Tags:
    bastianinigresinimignomotogpvietti




    in evidenza
    La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

    Nostalgia Masolin

    La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

    
    in vetrina
    Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti

    Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti


    motori
    Lamborghini la rivoluzione sostenibile: un futuro di Innovazione e tecnologie

    Lamborghini la rivoluzione sostenibile: un futuro di Innovazione e tecnologie

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.