I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
FlyFreeAirways aumenta il Capitale Sociale a 10 milioni di euro

Il 17/02/2021 l’Assemblea dei Soci di FlyFreeAirways ha deliberato l’aumento di capitale sociale a 10.000.000 euro ed apre a nuovi grandi soci oltre che al pubblico attraverso un’operazione di crowdfunding con quote di tipo A e di tipo B. “Sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti in questo anno difficile ma che ci ha visto protagonisti nel settore del business travel management. I nostri sforzi sono stati premiati ed oggi la società è stata ufficialmente valutata e certificata, con perizia asseverata in premoney, ad un valore di 3,5 mln di euro” esordisce Francesco D’Alessandro, ideatore, fondatore e CEO di FlyFreeAirways.

L’aumento di capitale

“Aumentiamo il capitale a 10mln per crescere a livello internazionale. Costituire, organizzare procedure, occuparsi della selezione e formazione delle risorse e dei partners, creare la contrattualistica, i manuali, adeguarsi alla sicurezza sul lavoro e alla Legge 231, ottenere licenze e 4 certificazioni ISO non è mai cosa semplice, a maggior ragione in questo periodo e per una compagnia aerea nascente” aggiunge Francesco D’Alessandro.

Il progetto

L’evoluzione e l’innovazione nel mondo del Business Travel Management, dei voli privati e del turismo. FLYFREE AIRWAYS è una nuova piattaforma online, gestibile dal web oppure dal cellulare tramite una semplice App, per la gestione dei viaggi di Business e dei piccoli voli privati di business e di turismo. In pratica il “FlixBus” dei voli privati.

Un Tour Operator che gisce da broker, non una semplice piattaforma di Flight Sharing, ma una vera e propria piattaforma interattiva multicanale di mobilità sostenibile per la condivisione in real time, viaggio per viaggio, di voli, treni, bus, auto on demand.

Qui la presentazione

"Non condividiamo il viaggio ma lo organizziamo appositamente per il Cliente con un servizio puntuale di alta qualità ma low cost. Il Cliente potrà prenotarlo in qualsiasi momento, comodamente dalla sua scrivania o dalla sua poltrona di casa. Questo è il valore aggiunto del nostro progetto" affermano sul loro sito.

Traguardi raggiunti

Francesco D'AlessandroFrancesco D’Alessandro

“Abbiamo raggiunto importanti traguardi” ribadisce Francesco D’Alessandro. “Abbiamo conseguito quattro certificazioni ISO, e ottenuto la licenza di Tour Operator. Siamo entrati far parte del più grande gruppo, con oltre 12.000 operatori del settore in tutto il mondo. Abbiamo avviato importanti partnership. I nuovi investimenti saranno destinati all’acquisizione del COA (Certificato di Operatore Aereo) e di aerei in esercenza e allo sviluppo delle attività strategiche di marketing e commerciali. Ci rivolgiamo ad un pubblico di imprenditori e professionisti che ama viaggiare in maniera customizzata, flessibile, all in one ottimizzando costi e tempi”.  

Cambia l'idea di usufruire di jet privati. Idea che sta decollando in nuovi mercati ampliando i sevizi e le modalità con soluzioni accessibili e ragionevoli sia in termini di sicurezza, sia anche in termini economici, seguendo il modello americano. Con l’evoluzione del settore l'offerta commerciale si modifica, al punto che sono nate le "jet card" una serie di vantaggi e privilegi per i viaggiatori più frequenti, che vanno dalle tariffe orarie fisse a voli a prezzi scontati. 

Obiettivi

“Vogliamo diventare il primo tour operator e compagnia aerea specializzata nel business travel management in Europa con un modello di business innovativo che permette ai nostri Clienti di diventare anche investitori di una quota dei singoli aerei o di un solo settore del tour operator e di essere remunerato per le ore di volo e per i viaggi organizzati” conclude Francesco D’Alessandro ideatore, fondatore e CEO di FlyFreeAirways (qui il sito FlyFreeAirways.it).

Nell'anno dei cambiamenti portati da questa pandemia, ci sono anche le modalità di trasferimenti e viaggi. Infatti se prima del 2020 viaggiare a bordo di jet privati era una pratica associata solo a determinate categorie di passeggeri extra lusso, tra uomini d'affari, star dello sport dello spettacolo, magnati, con il 2021 pare che questa tendenza si sia completamente stravolta.

Rispetto a esattamente due anni fa, l'incremento del fatturato è dell'86%. Aumenta anche la lunghezza delle tratte richieste nei primi sette mesi dall'inizio dell'epoca pandemica. Oggi questi mezzi di trasporto esclusivi stanno rivestendo una funzione sempre più importante, tanto che il 2021 potrebbe essere l’anno d’oro per il settore dell’aviazione privata.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    flyfreeairwaysaumento capitale10 milioni di eurofrancesco d'alessandrotrendiest news
    in evidenza
    Fine dell'Ue, terremoti, siccità... Nostradamus, le profezie 2022

    Che cosa accadrà il prossimo anno

    Fine dell'Ue, terremoti, siccità...
    Nostradamus, le profezie 2022

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

    Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre


    casa, immobiliare
    motori
    Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia

    Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.