I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Milano Digital Week. Il Live Talk tenuto da CAST. Intervista a Stefania Renna

Nell’ambito della Milano Digital Week svoltasi a Milano a fine maggio, ha avuto luogo un interessante Live-talk organizzato da CAST Italia dal titolo: “Covid-19: come una crisi crea opportunità digitali e le opportunità possono portare a una crisi” con ospiti di grande esperienza e spessore.

All’evento hanno partecipato Luciano Guglielmi - CIO Gruppo Mondadori, Fabio Degli Esposti - Direttore Information & Communication Technology - SEA Milan Airports, Andrea Danese - Responsabile unità ciclo di vita delle applicazioni - Direzione Sistemi Informativi del Comune di Milano, Manfredi Blasucci - IT Security Consultant – Advantio e Michele Slocovich - Director of Outreach Italy - CISQ Consortium for Information & Software Quality e pofessore dell’Università Bocconi.

Intervista a Stefania Renna

Abbiamo voluto parlarne con Stefania Renna, Advisory e Consulting Director in CAST e moderatore dell’evento.

Cosa è emerso secondo lei dal Live Talk? Il Covid- 19, è da un punto di vista digitale un’opportunità o una crisi?

Stefania RennaStefania Renna

“Dal nostro sondaggio online al quale ha risposto chi ha seguito l’evento, e da quanto detto dai nostri relatori, è risultato che il Covid 19 apre sicuramente grandi opportunità per il futuro seppur con qualche ombra. Citando le parole di Fabio Degli Esposti: “Ha fatto più il COVID 19 in 2 mesi che 3 anni di webinar, conferenze e seminari…  E’stato come un tamponamento in tangenziale che ti costringe ad accelerare in un modo vorticoso e incontrollato.”

Interessante considerazione. Anche lei è d’accordo?

“Condivido pienamente il commento di Fabio Degli Esposti e credo che oggi, e poi ancora di più alla fine dell’emergenza, dovremo tirare le fila e razionalizzare questa accelerazione.”

Durante l’incontro avete parlato di smart working: sarà la soluzione del futuro?

“Così come evidenziato anche da tutti i nostri interlocutori, durante questa crisi lo smartworking ha avuto principalmente una connotazione di telelavoro, non incarnando completamente e propriamente l’aspetto e lo spirito del lavoro agile fuori dalle mura del proprio ufficio. Questa versione edulcorata di smartworking è sopraggiunta inattesa e quindi, non essendo stata opportunamente programmata, ha sofferto in alcuni casi, di carenza di coordinamento e sostegno infrastrutturale e organizzativo.  Ciò non di meno, si è rivelata una soluzione produttiva e ha addirittura avuto effetti benefici su alcuni aspetti della vita sociale e personale. Probabilmente in futuro si affermerà una soluzione ibrida, come suggerito da Luciano Guglielmi, con giorni in presenza e giorni in remoto. Ma tutte queste novità andranno ripensate a mente fredda, sia da un punto di vista tecnologico che organizzativo”.

Ma è stata anche una crisi…

“Certamente. Ci sono stati diversi eventi eclatanti, anche riportati dalla stampa, di servizi digitali che hanno faticato a funzionare, almeno inizialmente, come raccontato da Andrea Danese, complici un numero di utenze elevate e non previste e servizi non scalabili”.

Quali sono stati i problemi legati al software e perché?

“Come messo in luce da Michele Slocovich c’è stata una esplosione della tematica della resilienza del software, ossia di quegli aspetti legati non solo alla sicurezza, ma anche all’efficienza, alla scalabilità e alla flessibilità. L’unico modo per le aziende di sopravvivere in un mondo che nel futuro sarà non solo digital first, ma probabilmente digital only, è quello si prepararsi”.

Anche secondo lei il movimento di digitalizzazione è irrefrenabile?

“Sicuramente.  Abbiamo sentito parlare durante il live talk di quanto avverrà negli aeroporti milanesi dove saranno proprio le tecnologie a rendere più facile il percorso del passeggero attraverso i percorsi aeroportuali, del mondo educational di Mondadori e dei servizi sempre più digitali che il Comune di Milano ha in cantiere. Tutte tecnologie abilitanti che cambieranno in meglio il nostro futuro.”

Quali insegnamenti dobbiamo trarre da questa esperienza?

“Come hanno correttamente precisato in chiusura Luciano Guglielmi e Fabio Degli Esposti, uno dei principali insegnamenti appresi durante questo periodo è che siamo fallibili. La natura umana non è in grado di prevenire pienamente le situazioni esterne. Ma la risposta a questa condizione non richiede semplicemente una maggiore resilienza, un continuo adattarsi al cambiamento, bensì è necessaria un’altra dote: quella di governare il cambiamento, gestirlo e farlo evolvere a proprio vantaggio in modo sostenibile e cosciente”.

Qual è stato il ruolo di CAST in questo webinar?

“Sempre riprendendo le parole di un nostro relatore, con la pandemia ci è stata offerta un’occasione per costruire un nuovo modello sociale e di relazione. Non dobbiamo dimenticarci di quanto è successo e sta tuttora succedendo, ma dobbiamo approfittarne per ripartire dai paradigmi di digitalizzazione e sicurezza.

Noi di CAST abbiamo deciso di organizzare questo live talk al fine di divulgare la problematica della qualità del software e della sua importanza nel campo della gestione del cambiamento e dei rischi operativi, a partire della testimonianza di competenti esponenti del settore IT che hanno evidenziato luci e ombre emerse nel proprio settore, durante questo periodo.  Continueremo a parlare di software intelligence e di misurazione del software con la confermata certezza che non sia più possibile trascurare la qualità, la sicurezza dei dati e dei servizi digitali”.

 

La registrazione del webinar è disponibile  alla pagina : https://content.castsoftware.com/thank-you/covid-19_come-una-crisi-crea-opportunita-digitali-e-le-opportunita-possono-portare-a-una-crisi-webinar_follow-up

Loading...
Commenti
    Tags:
    milano digital weeklive talkcastcast italiastefania rennafabio degli espostimichele slocovichtrendiest news
    Loading...
    in evidenza
    De Niro sul lastrico per il virus E la moglie gli fa pure causa

    Culture

    De Niro sul lastrico per il virus
    E la moglie gli fa pure causa

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto, caldo africano. Svolta, addio temporali e caldo record in Italia

    Meteo agosto, caldo africano. Svolta, addio temporali e caldo record in Italia


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Giro record sul Circuito di Suzuka per la Honda Civic Type R Limited Edition

    Giro record sul Circuito di Suzuka per la Honda Civic Type R Limited Edition


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.