I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lampi del pensiero
Soros, il turbomondialista punta alle europee 2019. Botta e risposta Fusaro-Pd

È ufficiale, ordunque. Il turbomondialista Soros, paladino del suo interesse personale e incensato come "filantropo" dai padroni del discorso globalista, punta alle elezioni europee del 2019. Per contrastare quel sovranismo dilagante che rischia di nuocere davvero ai suddetti interessi personali e, in generale, agli affari cosmopoliti della classe padronale senza frontiere. Dalla sua l'araldo della finanza cosmomercatista ha 14 servizievolissimi europarlamentari italiani "alleati": 13 del Pd e una della lista Tsipras. Ciò conferma quanto già sapevamo. La Destra liberista della Finanza dispone sovranamente, la Sinistra libertaria del Costume serve ossequiosamente al guinzaglio.

LA PRECISAZIONE DEGLI EURODEPUTATI PD

Egregio Direttore,

Spiace dover tornare su una vecchia bufala, ma il fatto che sia stata rispolverata da alcuni organi d’informazione-senza compiere i dovuti approfondimenti – ci costringe a precisare quanto segue: in data 30 Luglio 2018 il suo quotidiano online ha pubblicato un articolo titolato SOROS, IL TURBOMONDIALISTA PUNTA ALLE EUROPEE DEL 2019: E IL PD APPROVA firmato da Diego Fusaro, che in realtà è una notizia falsa di tanto in tanto riciclata.

 In primo luogo vogliamo affermare con nettezza che nessun deputato europeo del Pd, della lista o fuori di essa, ha alcun rapporto diretto o indiretto con il Sig. George Soros. Giova peraltro ricordare che al Parlamento Europeo l’attività di lobbying è rigorosamente disciplinata per assicurarne la necessaria trasparenza.

L’elenco a cui fate riferimento nell’articolo, è tratto da un rapporto di una società di consulenza indipendente redatto nel 2014 e riguarda membri appartenenti a 11 delle 20 commissioni legislative del Parlamento, ovvero alle loro sottocommissioni. Nonché a 26 delle 44 delegazioni internazionali ritenute d’interesse. Da tale appartenenza si sarebbe fatta derivare l’affidabilità o addirittura un opaco “rapporto di servizio”, con evidente malafede. Le informazioni riportate dallo studio della società di consulenza sono tutte pubbliche, rinvenibili dal sito del Parlamento europeo o da altri siti web, ivi compreso Wikipedia.

I dati sono peraltro superati: tra i nomi compaiono deputati non più in carica da molto tempo e non si tiene conto delle numerose variazioni della composizione delle commissioni nel frattempo intervenute.

I membri dell’elenco (226 in tutto) appartengono a cinque degli otto gruppi parlamentari, ossia: Sinistra Europea, Socialisti e Democratici, Verdi, Liberali e Popolari. Non sta a noi motivare tale scelta, ma pare abbastanza evidente che chi ha redatto lo studio abbia inteso escludere i gruppi euroscettici. Quanto alla presenza di molti deputati del centrosinistra è chiaro che ciò va ricondotto al risultato elettorale del 2014, che ha portato ad essere eletta una nutrita compagine di questo schieramento.

In conclusione ci preme sottolineare che è molto grave insinuare un rapporto “servizievole” tra gli eurodeputati e il signor Soros; la nostra attività si svolge in modo totalmente indipendente e libero, per cui non è accettabile una simile lesione della nostra reputazione.

 Vi chiediamo dunque di voler provvedere, ai sensi dell’art. 8 Legge 47/1948, alla rettifica di quanto riportato nel citato articolo nella collocazione prevista dalla legge e con risalto analogo a quello riservato al brano giornalistico cui la rettifica si riferisce, comunicandovi che, in difetto, intraprenderemo le iniziative necessarie volte a tutelare la nostra reputazione personale e professionale.

Gli europarlamentari PD:

Patrizia Toia capo delegazione, Brando Benifei, Mercedes Bresso, Renata Briano Nicola Caputo, Silvia Costa, Andrea Cozzolino, Nicola Danti, Isabella De Monte, Elena Gentile, Roberto Gualtieri, Cecile Kyenge, Luigi Morgano, Pina Picierno, Gianni Pittella, David Sassoli, Daniele Viotti

LA CONTROREPLICA DI FUSARO

È arrivata la smentita direttamente dal Pd in merito al mio articolo in cui mostrano la vicinanza tra il PD stesso e il turbomondialista Soros. Specificano: "vogliamo affermare con nettezza che nessun deputato europeo del Pd, della lista o fuori di essa, ha alcun rapporto diretto o indiretto con il Sig. George Soros." Visto che fa Soros tengono a prendere le distanze con solerzia, perché non passano direttamente allora tra le fila di quanti lo combattono in nome dell'interesse nazionale?

 

 

 

Diego Fusaro (Torino 1983) insegna storia della filosofia presso lo IASSP di Milano (Istituto Alti Studi Strategici e Politici) ed è fondatore dell'associazione Interesse Nazionale (www.interessenazionale.net). Tra i suoi libri più fortunati, "Bentornato Marx!" (Bompiani 2009), "Il futuro è nostro" (Bompiani 2009), "Pensare altrimenti" (Einaudi 2017).

IMG 20180131 WA0000

Loading...
Tags:
soroseuropee 2019diego fusaro
Loading...
in evidenza
"Perché Salvini merita rispetto" Il libro fatto di sole pagine vuote

Best Seller su Amazon

"Perché Salvini merita rispetto"
Il libro fatto di sole pagine vuote

i più visti
in vetrina
Grande Fratello Vip 5, Gregoraci-Cannavò: durissima lite. E la casa si spacca

Grande Fratello Vip 5, Gregoraci-Cannavò: durissima lite. E la casa si spacca


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La tecnologia Bosch a bordo della nuova Maserati Ghibli

La tecnologia Bosch a bordo della nuova Maserati Ghibli


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.