A- A+
Cronache
Metropol, finto scoop de L'Espresso. Gli intrighi tra massoneria e politica
Matteo Salvini e Gianluca Savoini

Metropol, il registratore acceso per indebolire la Lega: il piano

Continua la contro inchiesta sul caso Metropol relativa al finto scoop de L'Espresso e alla rete costruita per mettere in difficoltà la Lega di Salvini e fargli perdere consensi elettorali. Il nuovo capitolo di questa intricata vicenda - si legge su La Verità - svela come sia stato possibile che un avvocato cosentino sull'orlo del fallimento, con il registratore acceso in tasca, abbia potuto sedersi al tavolo di uno degli alberghi più esclusivi di Mosca. Emerge così un quadro allarmante, un cocktail di interessi che si intreccia tra massoneria e politica e che porta fino a Castelvetrano (Trapani), terra d'origine e rifugio dell'ex latitante Messina Denaro, si è scoperta infatti una loggia proprio nel paese del boss di Cosa nostra.

Leggi anche: Rai, Salvini stoppa il rinnovo di Damilano. Lui dietro alla bufala Russiagate

Leggi anche: Rai, Salvini vuole indebolire Berlusconi. Cosa c'è dietro al "via il canone"

Nel falso scoop de l'Espresso - prosegue La Verità - un ruolo centrale lo ricopre Gianluca Meranda, per anni considerato uno dei mariuoli che trattava finanziamenti illeciti per la Lega e che adesso, si è scoperto che più che per il Carroccio lavorava per L'Espresso, indossando i panni dell'infiltrato o, peggio, dell'agente provocatore. Ebbene quell'avvocato a quel consesso era giunto per rovinare il Carroccio, con l'iPhone in modalità recording. E ci era arrivato in modo un po' estemporaneo, grazie alle sue frequentazioni massoniche e ai suoi ganci con la politica, ma non quella di matrice leghista bensì quella d'area Pd. Il suo appoggio, secondo le ricostruzioni fatte dagli inquirenti, sarebbe stato l'ex deputato dem Khalid Chaouki, che oltre ad essere il presidente del Centro islamico d'Italia, si dedicava anche ai riti massonici e ai commerci con la banda del Metropol.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
l'espressometropolrussiagate
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
DS Automobiles: protagonista al Chantilly Arts & Élegance Richard Mille

DS Automobiles: protagonista al Chantilly Arts & Élegance Richard Mille

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.