A- A+
Cronache
Omicidi Barletta-Napoli, Perrino a Ore 14: “Ormai la vita non conta più"
ore14

Omicidio del barista a Barletta, Perrino: “Per fermare le violenze bisogna puntare sui controlli”

Nuovo intervento in Rai del direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino. Durante il corso della trasmissione Ore 14 si è discusso dei principali casi di attualità: l’omicidio del barista di Barletta e il diciottenne ucciso a Torre del Greco da due minorenni.

Giuseppe Tupputi, il proprietario del bar ucciso ieri sera a Barletta, è descritto dagli amici come un padre speciale, dedito alla famiglia e al lavoro. All’origine della sparatoria, secondo quanto riferito da testimoni e conoscenti, ci sarebbero alcune divergenze nate tra il barista e il suo carnefice. Il direttore Perrino ha sottolineato “la sproporzione tra l’episodio, qualunque sia il movente, e la reazione bestiale”. “Ormai la vita umana non conta più. Questa è la società in cui viviamo”, ha aggiunto il direttore di Affaritaliani.it.

Secondo le prime indiscrezioni, il colpevole rintracciato dalla polizia sarebbe un barlettano di 32 anni. L’uomo, già fermato nel 2010 per aver accoltellato un 24enne davanti a un bar, era sottoposto a sorveglianza speciale. Legittima, dunque, la domanda del direttore Angelo Maria Perrino che chiede: “Perché quest’uomo è libero?”. “Uno dei difetti della società italiana di oggi è la mancanza di controlli, a tutti i livelli. In casi come questo, oltre a cercare l’assassino, dovremmo mettere sul banco degli imputati anche coloro che dovevano operare i controlli e non lo hanno fatto”, ha scandito il direttore.

Napoli, diciottenne ucciso con una coltellata al cuore 

A Torre del Greco, due quindicenni hanno ucciso con una coltellata al cuore il diciottenne Giovanni Guarino, semplicemente perché infastiditi da un suo sguardo. Il direttore di Affari ha sottolineato l’esagerata violenza delle reazioni a cui assistiamo oggi. “Una volta, davanti a questi episodi si diceva ‘vado a dargli una lezione’, ora si dice ora ‘ti ammazzo’. Le coltellate a Napoli erano dirette al cuore. Quindi vuol dire che la vita umana non vale più niente. Questa la tragica verità”, ha affermato Perrino.

I due minorenni, provenienti da famiglie legate all’attività criminalizzata locale, sono noti alle forze dell’ordine. In pochi secondi, racconta una testimone, hanno accoltellato e sventrato Giovanni. Francesco Emiliano Borrelli, consigliere regionale della Campania, ha attestato: “I ragazzi vengono addestrati alla cultura mafiosa, bisogna togliere i bambini ai clan: questa è l’unica soluzione”.

 

 

 

Leggi anche: 

Barletta, sparatoria in un bar: ucciso il titolare di 43 anni

Napoli, 18enne ucciso a coltellate durante una rissa

" L'ombra della Frexit sull'ascesa di Le Pen: per l'Ue stangata da 25 mld l'anno

Elezioni Francia: oltre il 50% contro Macron. Le Pen punta i voti a Mélenchon

Francia, Pasquino: "Rivincerà Macron. Boom antipolitico? Fa bene a Fratoianni"

Francia, "Berlusconi voterebbe Macron al ballottaggio". E tu? Di' la tua

Fassina (Leu): "Extra profitti solo scalfiti. E' qui che bisogna attingere"

Bianca Berlinguer dà spazio a Orsini: pugnalata alla lezione del padre Enrico

Ucraina, Mulè (Difesa): "Borrell? Non si può combattere all'infinito"

L'Ucraina si appresta a diventare il Libano del nuovo millennio

Francia, proteste in strada a Rennes dopo l'esito del voto. VIDEO

Banca Generali, a marzo raccolta netta totale a €480 milioni

Unipol Gruppo, con UnipolMove entra nel mercato del telepedaggio

Enit, presentata una nuova immagine corporate. Rinnovata la brand identity

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

Guarda le immagini

Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo





motori
Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.