A- A+
Cronache
Spinelli resta agli arresti domiciliari. Dal gip è arrivato il no alla revoca
Aldo Spinelli

Per il giudice, Spinelli potrebbe "acquisire nuovi incarichi e cariche all'interno della predetta società"

 

No alla revoca degli arresti domiciliari per Aldo Spinelli, l'imprenditore portuale indagato per corruzione nell'inchiesta che ha terremotato la Regione Liguria e portato ai domiciliari anche il presidente Giovanni Toti. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari Paola Faggioni che ha respinto l'istanza presentata dai legali Sandro Vaccaro e Andrea Vernazza. Per il giudice, Spinelli potrebbe "acquisire nuovi incarichi e cariche all'interno della predetta società" o avere la "possibilità, tutt'altro che astratta, che continui perseguire interessi imprenditoriali, curando, dirigendo e gestendo le pratiche societarie". 

L'istanza di revoca degli arresti domiciliari per Aldo Spinelli è stata presentata dai legali dell'imprenditore, gli avvocati Andrea Vernazza e Sandro Vaccaro. Il giudice per le indagini preliminari Paola Faggioni ha respinto l'istanza "ritenuto che la misura in corso, tenuto conto altresì del brevissimo applicazione (avvenuta in data 07.05.2024), appare proporzionata" e "adeguata in relazione al grado di esigenze cautelari da soddisfare". 

Toti: risolto giallo verbale Spinelli jr, 'finanziamenti leciti' - Risolto il "giallo" del verbale di Roberto Spinelli, imprenditore figlio di Aldo coinvolto nell'inchiesta per corruzione che ha portato agli arresti domiciliari il 7 maggio il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. Questa mattina nell'ufficio della giudice Paola Faggioni, i legali Sandro Vaccaro e Andrea Vernazza insieme ai pm Luca Monteverde e Federico Manotti, hanno riascoltato la registrazione dell'interrogatorio. Tutti i presenti, giudice, avvocati e magistrati hanno convenuto che Roberto Spinelli ha detto che "Toti chiedeva finanziamenti leciti". La querelle era scoppiata perché nel verbale era stato scritto "illeciti". Quando gli avvocati hanno preso il documento si sono accorti dell'incongruenza e hanno depositato una istanza in cui chiedevano la correzione del testo.

Spinelli, Grillo al Palasport: "Tutti hanno un prezzo, ma quelli sono proprio miserabili"

Quella del Palasport di Genova, diecimila posti, è stata la data clou delle trionfali tournée del Beppe Grillo dei tempi d'oro. Grillo ha un particolare riguardo per Aldo Spinelli: "Riceveva tutti sul suo yacht e si faceva consegnare i cellulari e non si accorgeva che dentro c'era la Bbc che registrava". Poi la levata d'orgoglio: «Ha detto che pagava tutti, ma proprio tutti. A parte i Cinque Stelle. No, non siamo incorruttibili. Tutti hanno un prezzo, ma quelli erano proprio dei miserabili".

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."

La confessione intima

Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."


in vetrina
Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina

Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina





motori
DACIA: un modello di business unico per redditività elevata

DACIA: un modello di business unico per redditività elevata

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.