A- A+
Economia
Pil, Bankitalia vede la ripresa: "Crescita del 5% nel 2021. E entro il 2023.."
(Lapresse)

Pil, Bankitalia rivede le stime al rialzo: "Livelli pre-pandemia entro 2023"

Accelera la ripresa in Italia, trainata dagli investimenti. Anche se restano alcune incognite legate all’evoluzione della pandemia e all’efficacia delle misure di sostegno all’economia. La Banca d’Italia rivede al rialzo le sue previsioni economiche stimando una crescita del Pil nel 2021 vicina al 5%.

Una quotata su due batte il covid in borsa - Oltre metà delle società quotate incluse negli indici Fitse Mib e Star ha riportato i ricavi ai livelli del primo trimestre 2019. Bene le banche, con l'89% tornato al pre pandemia. In crescita anche le auto

La crescita del prodotto si attesterà al 4,5% nel 2022 e al 2,3% nel 2023, e i livelli di attività precedenti la pandemia saranno recuperati “entro il prossimo anno”. Un quadro questo, si sottolinea, che presuppone “che prosegua il miglioramento del quadro sanitario nazionale e globale e che sia mantenuto il sostegno proveniente dalla politica monetaria e dalle politiche di bilancio”.

Il profilo di crescita illustrato, osserva via Nazionale, “è fortemente dipendente dall’efficacia delle misure di sostegno e rilancio finanziate col bilancio nazionale e con i fondi europei, tra cui quelle delineate nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”. Bankitalia mette nero su bianco nelle tabelle una crescita del Pil pari al 4,4% nel 2021 spiegando però che questa proiezione non incorpora i dati diffusi dall’Istat il 1 giugno, in cui la crescita nel primo trimestre dell’anno è stata rivista al rialzo di mezzo punto percentuale. Tenendone conto, la stima di crescita per il prossimo anno, si evidenzia, sarebbe più elevata di oltre mezzo punto percentuale avvicinandosi cosi al 5%.

Le proiezioni di Via Nazionale non si allontanano dalle previsioni di Confindustria. Il presidente degli industriali, Carlo Bonomi, ha affermato che nel 2021 avremo una crescita "superiore a quello che è stato dichiarato e credo che sfonderemo il 5%. Credo ci siano le condizioni per un piccolo miracolo economico, ma neanche troppo piccolo”. Il ministro dell’Economia, Daniele Franco, nell’ultima audizione in Parlamento, ha definito "probabile" una revisione al rialzo della previsione annua del Pil al 4,5% contenuta nel Documento di economia e finanza. A gennaio Bankitalia aveva stimato una crescita del Pil del 3,5% nel 2021, del 3,8% nel 2022 e del 2,3% nel 2023. La revisione al rialzo per quest'anno e il prossimo "riflette principalmente gli effetti di stimolo provenienti dalle ulteriori misure di sostegno introdotte dal Governo negli ultimi mesi e dalle informazioni più aggiornate circa l’utilizzo dei fondi europei, contenute nel Pnrr recentemente inviato alla Commissione europea”.

Commenti
    Tags:
    bankitaliaripresapil
    S
    i più visti
    in evidenza
    Dazn spegne i rumors sulla Leotta E' confermata sulla Serie A . Le foto

    Sport

    Dazn spegne i rumors sulla Leotta
    E' confermata sulla Serie A. Le foto


    casa, immobiliare
    motori
    Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

    Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.