A- A+
Spettacoli
Loro di Sorrentino? Film socio-politico e psicologico, non sul bunga bunga


Contrariamente a quel che lasciano capire la campagna di lancio, il trailer, le prime foto e i primi resoconti, Loro, il film di Sorrentino su Silvio Berlusconi, non è un film scandalistico su festini, droga e bunga bunga.

Fonti di Affaritaliani.it che hanno lavorato alla produzione e conoscono bene il film tengono a far sapere ai nostri lettori che, al netto delle esigenze di lancio e di cassetta, si tratta di un film socio-politico e psicologico incentrato sull’azione di governo del fondatore di Forza Italia. E riflette con molta serietà e rigore il significato e la portata della sua discesa in campo. ”Un uomo”, si fa notare, “che ha ancora un peso e ha preso nelle ultime elezioni il 15 per cento. Poiché li ha presi lui personalmente quei voti, nessun altro”.
 

 

Certo c’è Tarantini e ci sono le feste, ci viene raccontato. Ma non rappresentano il focus del regista, rappresentano un dettaglio del tutto secondario. E’ vero, c’è un balletto scollacciato di divette sculettanti, ma dura pochi minuti. E non c’è droga quando c’è Silvio, né sesso.

“Un po' come nel Divo, in cui Sorrentino raccontava Giulio Andreotti senza che comparissero attentati mafiosi, coppole e lupare, così si racconta il caso Berlusconi dal punto di vista dell’uomo di Arcore, entrando nella sua testa e parlando appunto del contesto, fatto di tanti protagonisti e comprimari. Loro, appunto. In un periodo che va dalla caduta di Romano Prodi al ritorno di Berlusconi a Palazzo Chigi, senza neanche arrivare allo spread, alla Merkel, alla “culona inchiavabile”, alla cacciata ad opera di Napolitano. Ci si ferma prima, ci assicurano “loro”. Purtroppo, diciamo noi.

Tags:
sorrentino berlusconi
Loading...
in evidenza
Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

Lady Icardi da sogno

Wanda Nara, giungla "bollente"
Foto che lasciano a bocca aperta

i più visti
in vetrina
Belen: "Sono sparita dai social, è vero, ma c'è un motivo: sono gelosa"

Belen: "Sono sparita dai social, è vero, ma c'è un motivo: sono gelosa"


casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.