A- A+
Spettacoli
Toto Cutugno su Facebook: ''Canto 'L'italiano' in cinese e non rompetemi i... ''

"Non rompete i coglioni", si sfoga Toto Cutugno su Facebook. Dopo la performance nella chinatown milanese, il cantante risponde così a chi lo critica. ''Volevo semplicemente dire a quelli che mi hanno offeso e criticato che cantare in cinese è stata una sfida divertente con me stesso. Però - scrive il cantante sul suo profilo - ci tengo a dire che nella mia carriera non ho scritto solo 'L'italiano', ma oltre 300, dico 300 canzoni di cui molte di grande successo, che sono ancora oggi in giro per il mondo. Quindi ai numerosi amici di Fb (che me ne hanno dette di tutti i colori) dico: 'Non rompetemi i coglioni'''. Una replica diretta scritta da Instanbul, tappa di uno dei suoi concerti.

toto
 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
toto cutugno
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.