A- A+
Esteri
Flop della Cdu, Bce nel mirino. La Merkel vuole la testa di Draghi

Non c'è soltanto la questione dei migranti dietro il flop elettorale dei cristiano-democratici di Angela Merkel. La forte avanzata della destra tedesca dell'Afd era quasi scontata, soprattutto dopo la mossa a sorpresa della Banca Centrale Europea sui tassi di interesse a zero nella Zona Euro. In Germania, nonostante qualcuno dica che Draghi sia intervenuto anche per salvare Deutsche Bank, le casse rurali - molto diffuse sul territorio - sono furiose per la decisione della Bce.

I tedeschi ormai preferiscono tenere i soldi sotto il materasso o, più probabilmente, investire al di fuori della Germania visti i rendimenti a zero o addirittura negativi. Ambienti politici della Cdu, ma soprattutto della Csu bavarese (partito gemello di quello della Merkel), accusano direttamente Draghi di una politica troppo a favore dei paesi del Mediterraneo (Italia in testa, ma non solo) che danneggia gli interessi della Germania e dei risparmiatori tedeschi. Tanto che a Berlino circola l'indiscrezione secondo la quale la stessa Cancelliera, spinta anche dalla Bundesbank, vorrebbe chiedere la testa del presidente della Bce sostituendo l'italiano Mario Draghi con il tedesco Jens Weidmann.


Un'ipotesi certo non facile da realizzare per la Merkel, anche se molti paesi del Nord (Finlandia in testa) potrebbero essere al fianco di Berlino. Dal punto di vista elettorale, i tedeschi hanno voluto punire la Grande Coalizione della Cancelliera sia per la gestione dell'emergenza immigrazione, soprattutto dopo i fatti di Colonia di Capodanno, sia per spingere la Cancelliera ad alzare maggiormente la voce in Europa contro i paesi del Sud e a difesa degli interessi dei tedeschi. E' del tutto evidente che il successo dell'Afd e il forte calo della Cdu non farà altro che irrigidire la posizione di Berlino, sia sui migranti sia sull'euro e il rispetto dei vincoli Ue. Con Draghi nel mirino non più soltanto della Buba ma anche del governo federale.

Tags:
merkel elezioni germaniamerkel draghi bce
in evidenza
Jo Squillo in burqa per le donne La protesta scade nel ridicolo

GF VIP 2021

Jo Squillo in burqa per le donne
La protesta scade nel ridicolo

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.