A- A+
Esteri
Myanmar, Aung San Suu Kyi condannata a cinque anni di carcere dai golpisti
(Fonte:IPA)

Myanmar, Suu Kyi scatta la condanna: avrebbe accettato tangenti dall’ex governatore di Rangoon

Un tribunale birmano istituito dai militari golpisti ha condannato la leader estromessa e premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi a cinque anni di prigione per uno dei casi di corruzione che deve affrontare, hanno detto a EFE fonti vicine al caso. Suu Kyi, detenuta dalle prime ore del colpo di stato perpetrato dai militari il 1° febbraio 2021, è accusata in questo processo di aver accettato tangenti per 600.000 dollari e 11,4 chili d'oro dalle mani dell'ex governatore di Rangoon, Phyo Min Thein, che ha testimoniato in ottobre contro la leader eletta.

Myanmar, pioggia di condanne su Suu Kyi. A febbraio condannata per possesso di walkie talkie e violazione delle norme anti Covid

Non è chiaro se Suu Kyi dovrà scontare la pena in carcere o potrà rimanere agli arresti domiciliari, come le è già accaduto per molti anni in passato, prima della breve parentesi democratica in Myanmar. Suu Kyi, arrestata il primo febbraio dello scorso anno poco prima del golpe militare, è già stata condannata a sei anni di carcere, dopo essere stata ritenuta colpevole di cinque imputazioni fra cui il possesso di walkie talkie e la violazione di restrizioni anti covid.

 

Leggi anche: 
"Cdx unito alle Politiche? Non scontato". Fratelli d'Italia avverte Lega e Fi
Cdx, "Berlusconi e Salvini provano a stare insieme per superare Meloni"
Mps, aumento da almeno 2,5 mld. Così a Siena si aprono nuovi scenari
Terza guerra mondiale? GB: si può colpire suolo russo. Mosca minaccia la Nato
Johnny Depp voleva bruciare viva Amber Heard. “Non è vero: io sono la vittima"
Guerra in Ucraina, caccia russo abbattuto: le immagini spettacolari. VIDEO
Terna, con Tyrrhenian Lab investe sulle competenze del futuro
Caro materiali, Dott.ssa De Sanctis: “Cantieri a rischio fermo totale"
Fondo Impresa Femminile, Giorgetti: "Portiamo avanti le pari opportunità"
Commenti
    Tags:
    birmaniacarceremyanmarsuu kyi





    in evidenza
    Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"

    Guarda le foto

    Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"

    
    in vetrina
    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


    motori
    Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

    Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.