A- A+
Esteri
Strage Texas, "Bambini morti dissanguati, ferite devastanti". Biden in lacrime

Strage Texas, mancato intervento della polizia e funerali rimandati

Continua a far discutere la terribile tragedia di Uvalde, la strage di bambini e insegnanti compiuta da un 18enne in Texas. Migliaia di persone hanno reso omaggio alle ventuno vittime della scuola elementare. Il killer, Salvador Ramos, è stato poi ucciso dalla polizia di frontiera. Sotto il sole, con una temperatura di trenta gradi e il cento per cento di umidità, nel pomeriggio le persone si sono messe in fila in attesa di accedere nell’aria dove è stato allestito il memoriale. Mano nella mano con sua moglie Jill, a Uvalde Joe Biden è apparso commosso e si è asciugato una lacrima. In una chiesa gremita di circa 600 persone è stata cantata una 'Ave Maria'. I Biden hanno abbracciato la preside della scuola e hanno stretto numerose mani, partecipando al dolore dei presenti. La rabbia dei familiari delle ventuno vittime della strage a Uvalde, Texas, sta montando con il passare delle ore. Le agenzie funebri sono così piene di lavoro che non sono in grado di dire quando si celebreranno i funerali. Molte persone chiedono di poter dare sepoltura presto ai propri cari, ma emerge una generale disorganizzazione.

“Le ferite devastanti che molti bambini hanno sofferto - ha spiegato alla Cnn l’analista di criminologia Charles Ramsey - non lascia dubbi che alcuni di loro sia morto dissanguato, in attesa che arrivasse la polizia”. A Uvalde gli agenti sono rimasti fuori dalla scuola, mentre il killer portava avanti la mattanza. Ieri il dipartimento Giustizia ha annunciato che analizzerà la risposta della polizia. Ma per Alfred Garza, che nella strage ha perso la figlia di dieci anni, Amerie Jo, “non ci vuole un genio per capire che hanno aspettato troppo tempo prima di entrare nella scuola". “Se avessero agito prima possibile - ha aggiunto Garza - avremmo potuto avere qualcuno di quei bambini ancora vivi, inclusa mia figlia”.

 

Leggi anche: 

Salvini, il viaggio a Mosca, i referendum e la china scivolosa

Guerra, Pd: "Salvini a Mosca? Inopportuno. Indebolisce l'azione di Draghi"

Caro energia, Italia schiacciata: subito class action contro Putin

L’inflazione dell’area euro, la Fed e l’occupazione Usa: i trend dei mercati

Berruti, saltano le nozze con la Boschi: clamoroso, film a luci rosse pesante

Martina Colombari: “Alberto Tomba? Mio grande amore ma con Billy…”. BOMBA

Un soldato ucraino combatte da solo in trincea contro i russi. Video virale

Intesa Sanpaolo eroga €4 milioni per la crescita sostenibile di GAP

Banca Mediolanum sostiene da 20 anni il Giro d'Italia

Iscriviti alla newsletter
Tags:
strage texas





in evidenza
Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

Affari va in rete

Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


motori
Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.