A- A+
Esteri
Usa, 350000 morti per Covid-19 in un gennaio che preoccupa i medici
(fonte Lapresse)

Mentre Donald Trump sta cercando in tutti i modi di minare la transizione del suo avversario Joe Biden gli Stati Uniti hanno raggiunto un altro traguardo devastante: il COVID-19 ha ucciso più di 350.000 persone, secondo i dati della Johns Hopkins University. E il dato arriva nel momento in cui è arrivata nel paese una nuova variante del Coronavirus più contagiosa, meno letale su cui comunque i nuovi vaccini sembrano essere assolutamente validi.

La variante del Coronavirus è stata individuata per la prima volta il mese scorso nel Regno Unito e ora si è diffusa in dozzine di paesi, probabilmente trasmessa da persone che hanno viaggiato in tutto il mondo diffondendola inconsapevolmente.

Negli Stati Uniti è stata trovata in Colorado, California e Florida.

I medici prevedono un gennaio particolarmente difficile dopo un dicembre con record di casi. Joe Biden ha detto, preoccupato, “che le prossime settimane e mesi saranno molto difficili, un periodo molto complicato per la nostra nazione, forse il più duro durante l'intera pandemia".

La nuova variante, denominata B.1.1.7, secondo i ricercatori, ha avuto origine nella regione sud-orientale dell'Inghilterra a settembre. Secondo un nuovo rapporto dell'Imperial College di Londra, il lockdown della Gran Bretagna a novembre, non è riuscito a frenarne la diffusione, soprattutto tra i giovani sotto i 20 anni.

Adesso l’Europa è piena della variante, segnalata in Francia, Belgio, Germania, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Norvegia, Svezia. E pure in Asia, Australia, Medio Oriente e Sud America.

"Le mutazioni nei virus si verificano continuamente, quando il virus cresce all'interno di una persona, in particolare quando si riproduce e fa un mucchio di copie di se stesso-sostengono gli esperti-nella stragrande maggioranza dei casi, questi errori sono innocui o addirittura lo indeboliscono, ma in rari casi, le mutazioni possono aiutare il virus, dargli qualche piccola spinta, o vantaggio, rispetto alle altre versioni".

La buona notizia è che la nuova variante non sembra essere più letale, ma molto più contagiosa: potrebbe essere del 50% più trasmissibile. Ciò può essere dovuto al fatto che porta ad un aumento della carica virale all'interno del naso o del tratto respiratorio di una persona, e quindi si disperde più facilmente quando le persone parlano o tossiscono. La variante britannica è solo una delle molteplici mutazioni che gli scienziati hanno scoperto. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, una variante emersa in Sud Africa a ottobre condivide alcune delle stesse mutazioni della variante del Regno Unito. Un'altra mutazione è stata trovata in Nigeria. Si ritiene che nessuna delle varianti sia più grave e che tutte vengano debellate dai vaccini, uniche vere armi per debellare la pandemia.

 

 

Commenti
    Tags:
    usacovid-19vaccinovariantegran bretagnaeuropa





    in evidenza
    Eleonora Riso trionfa a Masterchef 13: la cameriera "fuori dagli schemi"

    Chi è la vincitrice del cooking show di Sky

    Eleonora Riso trionfa a Masterchef 13: la cameriera "fuori dagli schemi"

    
    in vetrina
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


    motori
    Alfa Romeo celebra il primo 33 Stradale Day

    Alfa Romeo celebra il primo 33 Stradale Day

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.