A- A+
Esteri
Usa, New York vieta i fucili automatici agli under 21

Usa, a New York nessuna arma automatica agli under 21

Mentre negli Stati Uniti continua la strage delle armi qualcuno, all’interno del paese, sta cercando di fermare il massacro. E’ il caso dello Stato di New York che ha votato per vietare agli under 21 anni l'acquisto o il possesso di fucili semiautomatici. E’ impressionante vedere come nel paese la pandemia da armi continui senza sosta.

Il 24 maggio, un killer diciottenne aveva ucciso a sangue freddo 21 persone, 19 delle quali bambini e due adulti, presso la Robb Elementary School nella città di Uvalde, nello stato del Texas, negli Stati Uniti meridionali. Ma appena una settimana dopo in Texas un evaso ha sterminato una intera famiglia e in South Carolina un uomo ha sparato a caso ammazzando un bambino di 8 anni.

Ed  ancora una nuova sparatoria ha provocato diversi morti durante un funerale al cimitero di Graceland a Racine, a circa 48 chilometri a sud di Milwaukee, la città più grande dello stato del Wisconsin.Ed infine (per ora) un uomo armato ha ucciso il suo chirurgo e altre tre persone al Saint Francis Hospital di Tulsa, nello stato dell'Oklahoma.Ed ancora un diciottenne ha usato una delle pistole per uccidere 10 persone in un supermercato a Buffalo.

Usa, la vendita delle armi e l'ipocrisia americana

Nell’ipocrisia generale, soprattutto dei politici che inneggiano al cambiamento e poi da anni non riescono a cambiare la legislazione vigente, finalmente qualcuno ha fatto qualcosa. Giovedì il legislatore di New York ha votato per vietare a chiunque abbia meno di 21 anni l'acquisto o il possesso di un fucile semiautomatico. 

Il disegno di legge è passato in Senato con 43 voti a favore e 20 contro mentre all’ Assemblea con 102 voti contro 47. Lo stesso provvedimento fa parte di un pacchetto di misure di controllo delle armi annunciato all'inizio di questa settimana dai leader legislativi democratici e dal governatore Kathy Hochul. Verranno anche limitati gli acquisti civili di giubbotti antiproiettili e verrà richiesto che le nuove pistole siano dotate di tecnologia di microstampaggio.

In tal modo gli investigatori della polizia potranno rintracciare i proiettili di particolari armi da fuoco. E’ ancora un primo passo perchè ai giovani newyorchini è ancora consentito  avere altri tipi di fucili e fucili a pompa ma non potranno più acquistare fucili a fuoco rapido come quelli usati dagli ultimi assassini. Inoltre il disegno di legge obbliga chi acquista un fucile semiautomatico ad avere una licenza così come diviene richiesto per le pistole.

Anche altri Stati hanno messo analogo divieto. Ma le lobbies delle armi hanno fatto ricorso al Supremo

Il disegno di legge è passato nonostante un fuoco di fila di molti repubblicani. New York ha seguito i passi fatti recentemente da Florida, Hawaii, Illinois, Vermont e Washington. Ma i percorsi della legge in tutti questi stati sono ancora molto complessi. Già quello di New York è oggetto di una causa ora davanti agli Corte Suprema così come il tentativo della California. 

L'11 maggio infatti la Corte d'appello della California settentrionale ha stabilito che il divieto sulla vendita di armi semiautomatiche agli adulti di età inferiore ai 21 anni è incostituzionale. Ma pure le leggi sembrano non preoccupare le grandi lobbies delle armi. La National Rifle Association infatti sta anche sfidando il divieto della Florida sulla vendita di fucili e altre armi da fuoco agli adulti di età inferiore ai 21 anni. "Anche se vogliamo proteggere i newyorkesi, siamo coscienti che questo è un problema nazionale. Esorto ancora una volta il Congresso a cogliere questo momento e ad approvare misure significative di prevenzione della violenza armata. Non abbiamo tempo da perdere" ha affermato il Governatore Hochul.

Purtroppo però un recente sondaggio Gallup ha rilevato che il 52% degli americani non ritiene utile cambiare la legge attuale. Purtroppo nel DNA di una buona parte del paese le armi sembrano ancora essere un punto determinante.

 

Leggi anche: 

Scaroni, sul ban del petrolio russo 3 mesi di "molto rumore per nulla"

Scaroni: “Gerry Cardinale è un numero uno". Il cv del nuovo patron del Milan

Draghi fino al 2028. Chi sostiene il piano dell'ammucchiata. Tutti i nomi

Crisi di governo, ora c'è la data. Mancano pochissimi giorni...

Mattarella come Mussolini: Vincere e vincerò!

L’acquisto del Milan è già stato siglato: da Elliott prestito da 300 mln al 7%

Festival dell'Economia/ Paolo Scaroni da Perrino. VIDEO

Intesa Sanpaolo, nuovo palinsesto di incontri alle Gallerie d'Italia

Zurich Insurance Group, MSCI rivede al rialzo il rating ESG

ITA, partito il nuovo volo Roma-Buenos Aires

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    arminew yorkstragiusa





    in evidenza
    Affari in rete

    Guarda la gallery

    Affari in rete

    
    in vetrina
    Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO

    Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO


    motori
    Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

    Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.