A- A+
MediaTech
Il Sole 24 Ore S.p.A.: l'Assemblea degli azionisti approva il bilancio 2016
L'Assemblea degli azionisti del Sole 24 Ore ha approvato il bilancio 2016.

Assemblea degli azionisti del Sole 24 Ore approva il bilancio 2016


 
Si è tenuta oggi, sotto la presidenza di Giorgio Fossa, l’Assemblea degli Azionisti de Il Sole 24 ORE S.p.A. L’Assemblea in sede ordinaria ha approvato il bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2016, con la contestuale presentazione del bilancio consolidato al 31 dicembre 2016, la relazione sulla remunerazione, la nomina del Segretario del Consiglio di Amministrazione, la nomina di due Sindaci Effettivi e di due Sindaci supplenti. In sede straordinaria l'Assemblea ha approvato i provvedimenti ex art. 2447 c.c., tra i quali l’aumento di capitale per un importo complessivo di euro 50 milioni. Ha approvato inoltre la modifica degli articoli dell'attuale Statuto Sociale relativi al limite al possesso di azioni di categoria speciale e alla disciplina dell'organo di gestione e dei comitati endoconsiliari. L’Assemblea de Il Sole 24 ORE S.p.A., esaminato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2016 con le relative relazioni presentate dal Consiglio di Amministrazione, dal Collegio Sindacale e dalla Società di Revisione, ha deliberato di approvare il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2016. 

Politica in materia di remunerazione 
L’Assemblea ha approvato la Relazione sulla remunerazione predisposta ai sensi dell’art. 123-ter del D. Lgs 58/98. 
Nomina del Segretario del Consiglio di Amministrazione 
L’avvocato Salvatore Sanzo è stato nominato Segretario del Consiglio di Amministrazione. 
Nomina di due Sindaci Effettivi e di due Sindaci Supplenti del Collegio Sindacale 
L’Assemblea ha nominato, su proposta dell’azionista di maggioranza, quale sindaco effettivo il dott. Francesco Pellone e la prof.ssa Francesca di Donato quale sindaco supplente, mentre su proposta di un azionista di minoranza il dott. Pellegrino Libroia quale sindaco effettivo, che assume la carica di Presidente del Collegio Sindacale, nonché il dott. Pasquale Formica quale sindaco supplente. 
I curricula e la documentazione depositata a norma di legge e di statuto relativa ai neo nominati, saranno disponibili sul sito della società all’indirizzo www.gruppo24ore.ilsole24ore.com. 
Esame Bilancio intermedio di gestione della società al 31 marzo e provvedimenti ai sensi dell’art.2447 
A fronte della situazione di deficit patrimoniale evidenziata dal bilancio intermedio de Il Sole 24 ORE S.p.A. al 31 marzo 2017, l’Assemblea Straordinaria ha deliberato: 
a. di approvare la situazione patrimoniale al 31 marzo 2017 dalla quale risultano un patrimonio netto negativo per euro 37.624.000 e perdite complessivamente pari a euro 125.854.000; 
b. di utilizzare integralmente le riserve iscritte nella Situazione Patrimoniale e Economica al 31 marzo 2017, per un importo complessivo di euro 57.431.000, a parziale copertura delle perdite di cui al punto a; 
c. subordinatamente all’esecuzione dell’Aumento di Capitale di cui al successivo punto e. e contestualmente all’efficacia dello stesso, di coprire le predette perdite che residuano dall’utilizzo delle riserve iscritte nella Situazione Patrimoniale e Economica al 31 marzo 2017 di cui al punto b., tramite riduzione del capitale sociale da Euro 35.123.787,40 ad Euro 50.000,00, e pertanto per l’importo di Euro 35.073.787,40, senza procedere all’annullamento di azioni, essendo le stesse prive di valore nominale espresso, con l’effetto della riduzione della cosiddetta parità contabile implicita di ciascuna azione; 
d. di procedere – prima dell’inizio dell’aumento di capitale di cui al successivo punto e, nei tempi e secondo le modalità che saranno concordate con Borsa Italiana S.p.A e con le altre Autorità competenti, al raggruppamento delle azioni, nel rapporto di n. 1 nuova azione ogni n. 10 azioni esistenti, con conseguente proporzionale incremento della parità contabile implicita unitaria a Euro 2,60 e annullamento di numero 3 azioni in circolazione, il tutto senza modificare l’ammontare del capitale sociale, con espressa delega al Consiglio di Amministrazione di determinare, in accordo con le tempistiche tecniche necessarie ed indicate dai competenti soggetti e comunque entro e non oltre il 30 settembre 2017, il momento in cui si procederà al raggruppamento; 
e. di aumentare il capitale sociale a pagamento, per un importo complessivo di Euro 50.000.000 (come eventualmente arrotondato per difetto a seguito della determinazione del prezzo di offerta e del numero di azioni oggetto della medesima), comprensivo di sovrapprezzo, da eseguirsi entro e non oltre il 31 dicembre 2017 – termine da considerarsi come il minimo necessario ai fini dell’esecuzione dell’aumento, anche in relazione a quanto previsto dalla massima 38 della Commissione società del Consiglio notarile di Milano – prevedendo che tale aumento sia inscindibile e che, pertanto, in caso di mancata integrale sottoscrizione e liberazione, entro il termine del 31 dicembre 2017, il medesimo Aumento di Capitale si intenderà privo di efficacia. L’Aumento di Capitale sarà attuato mediante emissione di azioni speciali da offrirsi in opzione a tutti i soci ai sensi dell’articolo 2441, comma 1, c.c. e in conformità dell’articolo 11 dello statuto, con espressa delega al Consiglio di Amministrazione di (i) determinare il prezzo di sottoscrizione delle azioni speciali di nuova emissione e la sua allocazione a parità contabile (la quale avrà un valore unitario non inferiore a Euro 0,0038, superiore al valore di parità contabile di ciascuna azione post Raggruppamento) e a sovrapprezzo (il quale avrà un valore complessivo almeno pari a Euro 37,6 milioni), e più precisamente almeno pari a Euro 37.624.000, secondo quanto indicato dal Presidente e (ii) stabilire il numero puntuale di azioni speciali da emettersi in sede di esecuzione dell’Aumento di Capitale – tenuto conto degli effetti del Raggruppamento il quale, alla data di esecuzione dell’Aumento di Capitale, sarà già stato realizzato - e il rapporto di opzione (ossia il numero di azioni di nuova emissione spettanti in opzione agli azionisti in rapporto alle azioni possedute); subordinatamente all’esecuzione del suddetto aumento di capitale e contestualmente all’efficacia dello stesso, di coprire integralmente le perdite residue, mediante imputazione della riserva sovrapprezzo azioni riveniente dall’esecuzione dell’aumento di capitale; 
f. conseguentemente di modificare l’articolo 5 dello statuto sociale. 
Proposta di abolizione dell’articolo 8 (con conseguente abolizione degli articoli 9 e 10) e modifica degli articoli 22, 24, 30, 32, 40 dello Statuto Sociale vigente 
L’Assemblea Straordinaria de Il Sole 24 Ore S.p.A., esaminata la relazione illustrativa degli Amministratori, ha deliberato di modificare lo Statuto tramite soppressione degli articoli 8 (Limite al possesso di azioni di categoria speciale) e conseguentemente 9 (Effetti del possesso in misura eccedente) e 10 (Cessazione del limite di possesso). 
Ha deliberato inoltre la modifica degli articoli 22 (Requisiti e nomina degli Amministratori), 24 (Presidente del Consiglio di Amministrazione, Vicepresidente), 30 (Amministratori delegati, Comitato esecutivo, Direttori), 32 (Comitati istituiti dal Consiglio di Amministrazione) e 40 (Distribuzione degli utili). 
Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Giancarlo Coppa dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154-bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili. 

Tags:
il sole 24 oreassemblea degli azionisti sole 24 oregiorgio fossa sole 24 ore
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.