A- A+
MediaTech
Lilli la rossa e il vizio boldriniano di storpiare le parole

Lilli Gruber e la parità linguistica 

Dietlinde Gruber, detta “Lilli”, è una donna di sinistra dal nome nibelungo e dei tedeschi ha preso sicuramente la determinazione. Figlia di Alfred, nasce a Bolzano in una famiglia di lingua tedesca dell’Alto Adige. Il padre è un imprenditore di macchine per l’edilizia.

Si diploma dalle suore Marcelline. Poi, come molti tedeschi, viene proiettata a Venezia, vera città mitteleuropea, dove si laurea in lingue. Dopo aver scritto su L’Adige entra in Rai occupandosi del Tg regionale in lingua germanica.

LEGGI ANCHE: "Gruber sarà sanzionata o sospesa". La pubblicità degli orecchini costa cara

Nel 1986 Antonio Ghirelli, che fu anche direttore de l’Avanti! la vuole al Tg2 serale e Lilli comincia a farsi notare. Capelli rosso fuoco, assume pose anomale ed aggressive per un mezzobusto e cioè di tre quarti profilata. Nel 1990 è al Tg1.

Nel 2004 è candidata per l’Ulivo dopo aver fatto una campagna contro Berlusconi. Eletta, si iscrive al gruppo del Partito Socialista Europeo. Dal 2008 conduce “Otto e mezzo” su LA7. Dal 2012 non si perde una sola edizione delle riunioni del molto chiacchierato Gruppo Bilderberg.

Si tratta di una riunione di circa 130 partecipanti che rappresentano i mondi della politica, delle banche e dell’economia. Insomma l’élite mondiale del Potere, con la “P” maiuscola. Una sorta di ONU privata in cui si cerca di influenzare l’andazzo del mondo. I temi trattati riguardano l’intera umanità.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
boldrinifemminismogruberla7





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."


motori
Opel lancia il nuovo concept per la rete dei concessionari

Opel lancia il nuovo concept per la rete dei concessionari

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.