A- A+
MediaTech
Sallusti a Giletti sul Cremlino: "Hai alle spalle un Palazzo di m..". E va via

Malore Giletti: "Scusate, ho avuto un mancamento". In studio è il caos

Malore per Massimo Giletti durante la diretta di ieri sera da Mosca di "Non è l'Arena", il conduttore di La7 ha improvvisamente lasciato il microfono allontanandosi a causa di un improvviso problema fisico. Prima la tensione, poi la preoccupazione. La trasmissione 'Non è l'arena" con Massimo Giletti in collegamento da Mosca subito dopo l'intervista di Maria Zakharova, portavoce del ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, ha mostrato una serie di colpi di scena.

Sallusti a Giletti sul Cremlino: «Quello che hai alle spalle è un Palazzo di m...». E se ne va

Prima Alessandro Sallusti, direttore di Libero, apre una polemica durissima sui contenuti dell'intervista a Zakharova, poi improvvisamente Giletti "sparisce" dal video e la conduzione passa in diretta a Myrta Merlino, giornalista de La 7, che era ospite nello studio di Roma. "Cerchiamo di capire cosa è successo a Massimo", dice Merlino. Il dibattito prosegue, su Twitter fan e critici della trasmissione si chiedono cosa sia successo a Giletti. Passano i minuti, proseguono i commenti, vengono mandati in onda servizi da Mariupol. La Merlino annuncia: "Eccolo, è ricomparso". E Giletti spiega: "Ho avuto un mancamento, forse gli zuccheri".

Caos e polemiche per l’ultima puntata di Non è l’Arena su La7, andata in onda dalla Piazza Rossa di Mosca. Durante la puntata, Massimo Giletti ha intervistato la portavoce del ministero degli Esteri Russo, Maria Zacharova che, nell’esporre le sue posizioni, ha rimproverato Giletti per le sue osservazioni e domande, ritenute fin troppo semplicistiche e puerili, dicendo: «Mi pare che lei parli per un bambino». Un’intervista che ha però mandato su tutte le furie il direttore di Libero, Alessandro Sallusti, che ha abbandonato la trasmissione criticando duramente Giletti, descrivendo l’intervista come un «asservimento totale alla peggiore propaganda che ci possa essere, utilizzando anche gli utili idioti che non mancano mai, tra cui Cacciari, che hanno usato la forza evocativa del Cremlino e del suo fascino».

Leggi anche: 

Professione manager, Labriola (Tim): “Curricula? Li sceglie l’intelligenza artificiale ma poi..."

Guerra in Ucraina, è colpa anche di Stati Uniti e Nato

La parabola di Conte e Salvini e la curva del populismo

Covid, medico bolognese salva centinaia di persone ma rischia la radiazione

Salone del Mobile, la presidente Porro ad Affari: "L'assenza dei russi peserà"

Wireless, in Europa dal 2023 la connessione a 7G

Un nuovo film per Angelina Jolie, la diva del cinema recita a Matera

Giallozafferano lancia 15 opere digitali dedicate alle ricette italiane"

BPER Banca è Premium Partner di Biografilm Festival 2022

Iscriviti alla newsletter
Tags:
massimo giletti





in evidenza
Ferragni-Fedez, storia al capolinea Il rapper sarebbe già fuori casa

Le ultime indiscrezioni

Ferragni-Fedez, storia al capolinea
Il rapper sarebbe già fuori casa


in vetrina
Prime lancia lo spin-off di Lol, "Angioni futuro della comicità". Intervista ai giudici

Prime lancia lo spin-off di Lol, "Angioni futuro della comicità". Intervista ai giudici


motori
Opel Astra Hybrid 2024: arriva il motore ibrido a 48 V e cambio DCT6

Opel Astra Hybrid 2024: arriva il motore ibrido a 48 V e cambio DCT6

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.