A- A+
Medicina
L’OMS non offre nulla di nuovo ai Paesi in piena pandemia

Mentre l’Unione Sovietica annuncia che distribuirà il proprio vaccino contro il Coronavirus già ad agosto l’OMS continua a dimostrare di essere una buona organizzazione politica che dà consigli a tutti i Paesi membri senza dare un valore aggiunto che forse potrebbe servire. Infatti nella quarta riunione del Comitato parole e consigli sono stati dati a piene mani ma quanto potranno servire ai Paesi che si stanno confrontando ogni giorno con il virus ancora non è dato sapere. Qualche osservatore ha parlato di ‘tanta accademia ma poca sostanza’.

‘La pandemia è una crisi di salute che capita una volta ogni secolo ma i suoi effetti dureranno decenni’ così ha detto il Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità,(OMS),l'etiope Tedros Adhanom Ghebreyesus, nella sua quarta riunione del Comitato di Emergenza. Paesi che hanno avuto un calo del PIL del 32% come gli Stati Uniti con 4 milioni mezzo di contagi e oltre 150000 morti certamente non ne usciranno tanto presto ma questo già lo sapevano.

Lo stesso Comitato che il 30 gennaio passato aveva deciso lo stato di emergenza mondiale. Nella riunione non si è parlato in maniera specifica di alcun Paese ma gli allarmi lanciati descrivono appieno alcune situazioni specifiche, come ad esempio quella spagnola ‘ Molti Paesi che pensavano di aver passato il peggio adesso stanno nuovamente lottando con il virus’.

Il Comitato ha deciso di mantenere ancora il massimo livello di allerta internazionale fino al prossimo incontro che non avverrà prima di tre mesi a Ginevra.

'La pandemia è la maggior crisi di salute in un secolo-ha detto il Direttore nel suo discorso-e la situazione non sta migliorando dato che alcuni Paesi meno colpiti all’inizio adesso stanno vedendo crescere nuovi casi e morti’.

Il Comitato composto da 32 persone tra membri(19) e consiglieri(13) continua a mantenere stretta osservazione sull’andamento del virus e sulle ricerche relative al vaccino, anche se non ha fatto un accenno al vaccino russo che sarà già distribuito ad agosto. Forse che il vaccino buono deve essere soltanto quello americano od europeo? 

Ai Paesi membri ha raccomandato di appoggiare questi sforzi e ha annunciato un’iniziativa internazionale per raccogliere 23000 milioni di euro a favore dell’immunizzazione contro la malattia. Un’iniziativa, appena accennata, che forse necessita di maggiore approfondimento. 

Gli esperti del Comitato hanno raccomandato ai Paesi di seguire le linee guide di sicurezza anche se il problema sta nei momenti molto diversi in cui i Paesi si stanno trovando. La Spagna ad esempio sembra essere ritornata, soprattutto in alcune zone, in piena pandemia, Germania e Italia, paiono invece mantenere il virus sotto controllo mentre, nell’altro emisfero, Stati Uniti sono ancora nel pieno della crisi , come pure tutta l’America Latina.  

I consigli del Comitato sono stati abbastanza generici : migliorare la capacità di vigilanza sulla salute pubblica, aumento dei test e mappa dei contatti, una risposta proporzionata sulle chiusure soprattutto per il mondo del turismo e del commercio, prepararsi a fronteggiare la normale influenza invernale e cercare di mantenere sotto controllo la ripartenza del Coronavirus. 

Un bel pacchetto di ‘suggerimenti' che sicuramente tutti i Paesi stanno cercando di seguire e nulla più. 

Commenti
    Tags:
    omscoronaviruscomitatorussiavaccino
    in evidenza
    La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

    Guarda la gallery

    La confessione di Francesca Neri
    "Sono una traditrice seriale"

    i più visti
    in vetrina
    Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

    Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

    Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.