A- A+
Politica
Pd, Misiani: "La priorità assoluta è rispettare il patto con l'Ue"
 Antonio Misiani
Lapresse

"Gli investimenti e le riforme del PNRR oggi sono ancora più importanti, di fronte al rischio che l’economia finisca nuovamente in recessione"


"Con l’Europa abbiamo sottoscritto un patto preciso. La UE ci ha messo a disposizione una montagna di soldi, oltre 200 miliardi di euro. Noi dal canto nostro con il PNRR siamo impegnati a realizzare una serie di investimenti strategici finanziati con quelle risorse e ad approvare un elenco di riforme, tra cui la legge sulla concorrenza, che sono state scritte nel Piano da noi, dal governo italiano, a partire da quello che da molti anni avevamo previsto nei programmi nazionali di riforma. Per l’Italia la priorità assoluta è che questo patto venga rispettato. Da entrambi i contraenti". Il responsabile economico del Pd Antonio Misiani, intervistato da Affaritaliani.it, risponde così alla domanda se sia giusto che l'Europa chieda le riforme all'Italia.

Non siamo di fronte a diktat come quelli del 2011 che portarono alla caduta del governo Berlusconi? "Il 2011 non c’entra nulla. Stiamo ai fatti: senza l’Europa e la BCE l’Italia non avrebbe retto l’impatto della pandemia. Next Generation EU rappresenta uno straordinario cambiamento in positivo, rispetto agli anni dell’austerità, e l’interesse dell’Italia è che diventi uno strumento permanente. Nessun diktat, insomma. Semmai, la responsabilità di sfruttare al meglio una opportunità irripetibile".

Salvini ha dichiarato "siamo in grado di governarci da soli"... "Guardi, il punto è un altro. Se durante l’emergenza Covid l’Italia fosse stata governata da Salvini o dalla Meloni, sarebbe letteralmente sprofondata. I cosiddetti “sovranisti” sono gli stessi che prima della pandemia omaggiavano Putin e teorizzavano l’Italia fuori dall’euro e lontana dall’Europa. Questa linea ci avrebbe portato a sbattere dritti contro un muro. Oggi che gli italiani se ne sono resi conto, a destra cercano di mettere nel dimenticatoio le fesserie che hanno detto fino a poco tempo fa".

I 200 miliardi del Pnrr non rischiano di fatto di commissariare l'Italia? "Ma per favore…qui il rischio vero è che l’Italia perda i 200 miliardi del Piano per colpa di una destra che si attarda a difendere singole corporazioni alla faccia dell’interesse generale del Paese. Gli investimenti e le riforme del PNRR oggi sono ancora più importanti, di fronte al rischio che l’economia finisca nuovamente in recessione. Invece di polemizzare contro le riforme previste da un Piano  che anche loro hanno approvato, i leghisti farebbero molto meglio a spingere per accelerarne l’attuazione".

Leggi anche: 

Draghi, “una crisi sarebbe una follia”: per il Pd il Governo va sostenuto “senza se e senza ma”

Governo: crisi a giugno e voto dopo l'estate. Piano e reazioni - Esclusivo

Renzi, Sala, Martina, Cantone e Bruti Liberati: il retroscena su Expo 2015

Vaiolo delle scimmie, primo caso a Roma. In osservazione altre due persone

Asilo L'Aquila, mamma indagata. La maestra: “Ho visto i bimbi sotto le ruote"

Affonda un rimorchiatore al largo di Bari, paura in Puglia: cinque i morti

Perchè il Milan merita di vincere lo scudetto: il modello Elliott trionfa

Mentana-Fabbri, parte la risata contagiosa: siparietto su La 7. VIDEO

SIMEST supporta la competitività delle esportazioni italiane

Terna, presentato oggi il premio fotografico "Driving Energy 2022"

Campari e Galleria Campari, prima esibizione fisica di The Spiritheque

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    antononio misianipd europea riforme pnrr





    in evidenza
    Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

    Le foto

    Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
    Matrimonio in vista? Quell'anello...

    
    in vetrina
    Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

    Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."


    motori
    Nuovo PEUGEOT E-3008 conquista il Red Dot Design Award 2024

    Nuovo PEUGEOT E-3008 conquista il Red Dot Design Award 2024

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.