A- A+
Politica
Open to Meraviglia, spot da 138mila € senza gara sparito dal sito del governo
Open to meraviglia

Open to Meraviglia, l'urgenza dello spot e l'oscuramento sul sito

Continuano le polemiche sullo spot della ministra Santanchè per promuovere il turismo in Italia. Nella campagna "Open to Meraviglia", quella del vino sloveno, i nomi storpiati, il dominio non registrato e le comparse non pagate, mancava ancora una cosa, la delibera del governo. Oggi Il Fatto Quotidiano rivela che è stata la presidenza del Consiglio a pagare quel video, poi oscurato sul sito del governo. Una delibera che risale ai primi di aprile che ha autorizzato la spesa di 138 mila euro. Si tratta dello stesso filmato citato dall’agenzia pubblicitaria Armando Testa nell’autodifesa tramite pagina pubblicitaria comprata sul Corriere della Sera. In cui si scriveva che era realizzato "con materiale di repertorio". E si precisava che non era lo "spot ufficiale" della campagna.

Il testo della delibera - prosegue il Fatto - dimostra anche una certa urgenza: "Il video promozionale oggetto della prestazione contrattuale dovrà essere mostrato in occasione dell’evento di presentazione della campagna organizzata dal ministero del Turismo per il 20 aprile 2023". Il costo di 138 mila euro, è appena 2 mila euro sotto la soglia per la quale è necessaria una gara. La delibera firmata dal capo dipartimento Luigi Fiorentino dispone l’affidamento diretto. Anche perché è la Testa che ha ideato la campagna finora. La scelta è quindi obbligata per la necessità di una "coerenza stilistica" con le altre iniziative.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
open to meraviglia





in evidenza
Ferragni-Fedez, ritorno di fiamma? "Chiara mi ha detto che..."

Rumor

Ferragni-Fedez, ritorno di fiamma? "Chiara mi ha detto che..."


in vetrina
Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League

Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League


motori
Lamborghini trionfa al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2024

Lamborghini trionfa al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.