A- A+
Politica
Rivelazioni sul caso Cospito-Pd, la risposta di Orlando ad Affaritaliani.it

"I detenuti temevano che la presenza dei parlamentari attirasse troppa attenzione"

Il caso Cospito continua a far discutere. Al centro dell'attenzione ci sono gli attacchi di Giovanni Donzelli ai colleghi del Pd che hanno fatto visita ad alcuni detenuti sottoposti al 41 bis. Il caso, partito dalle rivelazioni di Andrea Delmastro al suo compagno di partito, si è poi complicato con la relazione del Gom. Secondo la relazione del Gruppo operativo mobile, pubblicata anche da affaritaliani.it, i deputati Dem si sarebbero intrattenuti per diversi minuti a colloquio con i mafiosi in carcere. 

Leggi anche: Cospito, Meloni: "Nessuna dimissione per Donzelli e Delmastro"

Della delegazione faceva parte anche Andrea Orlando, ex ministro della Giustizia, il quale tiene a precisare: "In merito a quanto riportato relativamente alla relazione di servizio della Polizia penitenziaria si precisa che all'inizio dell'incontro della delegazione Pd con Cospito nel carcere di Sassari, al suo invito a parlare con gli altri detenuti i deputati hanno detto con fermezza che erano andati lì a verificare le sue condizioni di salute dopo circa 80 giorni di sciopero della fame, informazioni poi oggetto di un lungo colloquio con il medico della struttura penitenziaria, e l'adeguatezza della struttura al regime del 41 bis, sottolineando come per loro, quindi, Cospito sarebbe potuto anche rimanere in silenzio".

Leggi anche: Che cos'è il 41-bis, da Messina Denaro a Cospito. Ecco come funziona

"La visita è poi proseguita con gli altri detenuti del carcere, sia quelli sottoposti al regime del 41 bis che quelli comuni. Quanto alle annotazioni della polizia penitenziaria relative al commento di uno dei detenuti il quale avrebbe riconosciuto Orlando esclamando "ora siamo inguaiati", diversamente da quanto viene annotato nella relazione tali parole sono state interpretate dalla delegazione Pd come un fastidio per il fatto che si creasse una eccessiva attenzione sul 41 bis di Bancali con possibili restrizioni. Inoltre si precisa che il deputato Orlando, come più volte ricordato, aveva già preso posizione pubblicamente, in seguito ad un appello di giuristi e intellettuali diffuso dagli organi di stampa, e precedentemente alla visita di Sassari sul caso di Cospito, non ricorrendo in quella giornata ai social e non mutando opinione dopo la stessa visita", specifica l'ufficio stampa del deputato Pd Andrea Orlando.


 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alfredo cospitoandrea orlando





in evidenza
Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce

La coppia più famosa del giornalismo

Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.