I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
Plef e Sviluppo Sostenibile. Lotta alla Povertà Energetica. Milano, 4 giugno

Conferenza “Sviluppo Sostenibile: Lotta alla Povertà Energetica” Martedì 4 giugno 2019, ore 15.00 - 18.30, Fondazione Eni Enrico Mattei, Corso Magenta 63, Milano

LA POVERTA' ENERGETICA

Scopo di questa conferenza, organizzata tramite il coinvolgimento del socio PLEF Ing. Luciano Giannini, è quello di creare consapevolezza sul problema della Povertà Energetica, quindi di delineare azioni e soluzioni volte alla rimozione delle sue cause o alla riduzione dei suoi effetti. È insostenibile uno sviluppo che comporti distruzione dell’ambiente, che mantenga nella povertà una parte della popolazione emarginandola dal resto della società, compromettendo il futuro dei suoi figli e mettendone a rischio la continuità culturale. 

LA SOSTENIBILITA'

Il mondo dell’energia si interroga sugli aspetti della sostenibilità che lo riguardano. L’obiettivo numero 7, tra i 17 SDG approvati dalle Nazioni Unite nel 2015, è quello di energia “accessibile, affidabile, sostenibile e moderna per tutti entro il 2030”. Stando alle conoscenze di oggi, prevediamo che l’obiettivo non sarà raggiunto in ampie regioni del mondo.

festival

Abbiamo il dovere di studiare quali azioni possano migliorare la prospettiva e in questo senso invitiamo tutti gli imprenditori e i professionisti del nostro network a partecipare a questa iniziativa, che rappresenta l'evento milanese di PLEF per il Festival ASviS 2019.

La partecipazione all’evento è gratuita, previo registrazione all’apposito form: cliccare qui

OBIETTIVI 

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, firmata da tutti i Paesi facenti parte dell’ONU sta diventando sempre più un framework di riferimento per la messa a punto di politiche Nazionali e Regionali e strategie aziendali di sviluppo sostenibile. Scopo di questa conferenza, svolta nell’ ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso dall’ ASviS (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile) e organizzata congiuntamente dalle Fondazioni FEEM (Fondazione ENI Enrico Mattei) e PLEF (Planet Life Economy Foundation), è quello di creare consapevolezza sul problema della Povertà Energetica quindi di delineare azioni e soluzioni volte alla rimozione delle sue cause o alla riduzione dei suoi effetti.

Sostenibile è uno sviluppo che produce maggior benessere, ma non a scapito delle generazioni future. La nozione di sostenibilità, introdotta nel 1987, è stata sviluppata e precisata, e oggi si parla di sostenibilità ambientale, economica e sociale (si discute anche se la tutela e lo sviluppo delle culture costituisca una quarta e distinta dimensione della sostenibilità). È insostenibile uno sviluppo che comporti distruzione dell’ambiente, che mantenga nella povertà una parte della popolazione emarginandola dal resto della società, compromettendo il futuro dei suoi figli e mettendone a rischio la continuità culturale. Il mondo dell’energia si interroga sugli aspetti della sostenibilità che lo riguardano.

Oggi un miliardo di abitanti della Terra non hanno accesso all’elettricità e più di 2 miliardi non hanno accesso a un’energia pulita per uso cucina e riscaldamento. Ciò comporta gravissimi danni per la salute, ostacoli all’istruzione, penalizzazione delle donne, limitazione delle attività economiche. Senza energia in forma adatta (elettricità in primis), pulita e a costi affrontabili non si produce sviluppo sostenibile.

L’obiettivo numero 7, tra i 17 SDG approvati dalle Nazioni Unite nel 2015, è quello di energia “accessibile, affidabile, sostenibile e moderna per tutti entro il 2030”. Stando alle conoscenze di oggi, prevediamo che l’obiettivo non sarà raggiunto in ampie regioni del mondo. Abbiamo il dovere di studiare quali azioni possano migliorare la prospettiva. Anche i paesi industrializzati conoscono la povertà energetica al loro interno. Ampie fasce meno abbienti della popolazione europea sono direttamente colpite dalla povertà energetica. Anche questo è un insuccesso che lancia una sfida ai governi e alla società civile, a cominciare da chi, operando nel settore, vede più da vicino il problema e le sue possibili soluzioni.

PLEF

logo plef+completo
 

Planet Life Economy Foundation è una libera Associazione senza scopo di lucro che si occupa di dare concretezza ai principi della Sostenibilità al fine di includerli nelle dinamiche gestionali dell’impresa (strategie, competitività, valore aggiunto, finanza, processi produttivi, ecc.) facendo attenzione alle reali aspettative dei cittadini/consumatori (qualità di vita, emozione, piacere, divertimento).

PLEF promuove la realizzazione di un nuovo modello economico e sociale (Renaissance Economy) in grado di creare vero “Valore” (economico, sociale, ambientale, umano) superando le tesi contrapposte della “Crescita” o della “Decrescita”. Dal 2013 è membro del Consiglio Nazionale della Green Economy, organo consultativo dei Ministeri dell'Ambiente e dello Sviluppo economico. Dal 2016 è membro dell’Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile, nata per far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda per lo sviluppo sostenibile e per mobilitarla allo scopo di realizzare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Dal 2018 integra l’Associazione Acquisti&Sostenibilità, prima no profit italiana dedicata interamente alla sostenibilità nel processo di acquisto e lungo la catena di fornitura. 

Fondatore : Paolo Ricotti
Presidente : Emanuele Plata
Segreteria Generale: Michele Pacillo
Marketing: Maya Plata

contatti

Commenti
    Tags:
    plefsviluppo sostenibilelotta alla povertà energeticafondazione enienrico matteiemanuele plata
    in evidenza
    Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

    Dolorosa esperienza negli USA

    Il trauma di Romina Carrisi
    "Ho lavorato negli strip club"

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

    Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.