I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lampi del pensiero
Coronavirus, la UE non esiste. Dalla Cina mascherine e sostegno morale
(fonte Lapresse)

Come spesso accade, è la realtà a incaricarsi dello smascheramento delle ideologie. Anche di quelle meglio architettate, s’intende. Come sappiamo, la Germania ha bloccato l’esportazione delle mascherine per l’emergenza del Coronavirus. La Francia medita di chiudere le frontiere con l’Italia e schernisce gli italiani con ignobili satire che deridono la pizza napoletana in quanto affetta da Coronavirus. Il Parlamento UE ignora l’Italia, si dice al massimo disposto a essere lievemente più flessibile con essa, e intanto si dedica a tempo pieno ad accogliere Greta Thunberg, l’eroina della green economy alla quale si sta convertendo il padronato cosmopolitico. Insomma, è lampante: la UE non esiste.

È un nome orwelliano, che chiama “unione” semplicemente la coazione a stare insieme in nome del liberismo e delle leggi sacre del mercato. E mentre queste nefandezze accadono, rivelando la vera essenza macabra della UE, la Cina, che per i media è soltanto un’orrenda dittatura comunista, invia all’Italia partite di mascherine per il Coronavirus e porta il suo sostegno morale agli Italiani: sugli scatoloni, si vedono la bandiera cinese e quella italiana una a fianco dell’altra, con scritto in cinese e in italiano “siamo con voi”. La UE ci ignora, la Cina ci supporta: in questa icastica immagine sta, in fondo, la differenza tra una dittatura spietata e uno Stato solidale. Ovviamente, la dittatura spietata ha la bandiera blu con le stelline gialle, e per dio ha il “fiscal compact”.

Ancora una volta, la Ue è perduta e analogamente lo sono le nostre destre bluette e le nostre sinistre fucsia, che garantiscono l’alternanza senza alternativa su cui il liberismo si fonda. La destra bluette continua a ripetere, con l’automatismo irriflesso di una macchina priva di logos, che la Cina è una dittatura comunista: e con questa visione fumettistica cerca di coprire il proprio storico servilismo indegno verso la monarchia del dollaro. Le sinistre fucsia, che con la destra bluette contendono per il primato in siffatto servilismo atlantista, si orientano sempre e solo nell’orrenda pappa del cuore dell’anima bella, come la appellava lo Hegel: erano quelli, per intenderci, della patetica campagna “abbraccia un cinese”. Campagna tanto più patetica, se si considera che per le sinistre fucsia, proprio come per le destre, la Cina è e resta una dittatura comunista: il corollario è che bisogna, in quanto italiani ed europei, restare schiavi a vita di Washington, ossia della dittatura liberale che appesta il mondo in nome della democrazia missilistica da asporto. Lo splendido gesto della Cina, che manda sostegno morale e aiuti materiali all’Italia, non deve passare inosservato: la solidarietà, quella vera, si edifica mediante atti concreti, non mediante banali sciocchezze arcobaleno come “abbraccia un cinese”. La solidarietà dei popoli, quella vera, non si regge su unioni monetaria, che solo occultano il cinismo dei singoli Paesi. Si creano, invece, con gesti concreti, come quello che i Cinesi – a differenza dei Paesi della UE – hanno fatto per l’Italia. Le unioni fittizie e monetarie, come quella della UE, non generano vicinanza tra i popoli e solidarietà: tutto l’opposto. Fingono di abbattere frontiere e confini, e invece erigono muraglie di indifferenze e di cinismo.

 

IMG 20180131 WA0000
 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronavirusdiego fusarocoronavirus unione europeacoronavirus cina italiacoronavirus newscoronavirus news cinacoronavirus news italia
    in evidenza
    E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

    Corporate - Il giornale delle imprese

    E-Distribuzione celebra Dante
    Il Paradiso sulle cabine elettriche

    i più visti
    in vetrina
    Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

    Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


    casa, immobiliare
    motori
    Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”

    Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.