A- A+
Palazzi & Potere
Di Maio, l’ex portavoce Rubei “volato a Leonardo” e la svolta atlantista

Si è detto e scritto molto sul grande cambiamento di Luigi Di Maio, processo di maturazione ormai riconosciuto da gran parte del deep state e al quale hanno contribuito varie figure, tra le quali c’è sicuramente quella del suo “ex portavoce e amico” Augusto Rubei, con il quale Di Maio già anni prima di rivestire il ruolo di ministro degli Esteri intraprese la famosa svolta atlantista, poi concretizzatasi con il suo passaggio alla Farnesina. “L’intervista al «Financial Times» sulla svolta del Movimento 5 Stelle rispetto alla permanenza nella Nato, qualche anno prima, l’avevamo decisa insieme” a Rubei, scrive infatti Di Maio nel suo libro, riservando all’ex portavoce anche i ringraziamenti sulla stesura dell’opera. “Avevo Augusto (Rubei, ndr) un giorno qualsiasi della diciassettesima legislatura nell’ufficio comunicazione del nostro gruppo alla Camera dei Deputati - racconta -. Veniva dalle borgate romane, era cresciuto guardandosi le spalle ogni giorno e in un contesto in cui la selezione naturale di Darwin non fa sconti. Aveva sempre fame. Studiava un accidenti e ap­prendeva con gli occhi. Si è laureato, è arrivato a collabo­rare con una delle più prestigiose riviste di geopolitica: «Limes». Era un unicum. Un esperto di Diritto Interna­zionale, cresciuto nelle periferie romane, in grado di spie­gare la guerra in Siria al venditore di cocomeri e allo stesso tempo capace di spiegare i problemi che affliggevano il venditore di cocomeri all’inviato speciale per la Siria delle Nazioni Unite, conquistando la sua totale attenzione”, rivela di Maio. Che poi aggiunge: “È quello che si può definire uno spin doctor completo ed è per questo che lo avevo chia­mato al mio fianco. Nei momenti più importanti della mia vita politica è apparso e mi ha dato la dritta giusta, e per me non è stato solo un portavoce: ha intessuto legami politici, ha guidato la mia svolta verso l’alleanza con il Pd e ha costruito il mio pro­filo in politica estera. E come tutti quelli bravi, poi, a un certo punto è volato ancora più in alto.

Oggi si occupa di relazioni internazionali nella più im­portante società partecipata italiana, Leonardo Finmecca­nica”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    leonardoluigi di maio
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

    Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.