A- A+
Cronache
Infermiere spiate nelle docce, la svolta: indagati due tecnici a Empoli
Scena tratta da la vergine il toro e il capricorno 1977

Empoli, telecamere nelle docce delle infermiere: indagati due tecnici dell’Ospedale San Giuseppe

Scene da commedia all'italiana all’Ospedale San Giuseppe di Empoli. Due tecnici, due Alvaro Vitali e Lino Banfi dei nostri tempi, sono sospettati di aver allestito un sistema di spionaggio per scopi voyeuristici nelle docce degli spogliatoi femminili. I due tecnici, secondo quanto riportato da Repubblica, sarebbero stati allontanati dal luogo di lavoro. Resta da chiarire un fatto: che fine hanno fatto le immagini? Esistono delle registrazioni? Al momento la polizia postale sta sondando la rete alla ricerca di possibili video incriminanti.

Leggi anche: Empoli, infermiere spiate e filmate di nascosto sotto la doccia in ospedale

A scoprire l’arcano è stata proprio una moderna Edwige Fenech, o meglio, un’infermiera dell’ospedale di Empoli. Da tempo la donna studiava un puntino sospetto che spuntava dalla parete finché non ha deciso di strapparlo e così facendo smascherare i due guardoni. Le pratiche di spionaggio dei due sarebbero cominciate già a partire dal 2021.

Rapido l’intervento della Commissione toscana per le pari opportunità: “Grande sostegno alle donne che sono uscite dal silenzio e hanno trovato la forza e il coraggio di denunciare ogni forma di violenza. Siamo di fronte all’ennesimo esempio della tradizione maschilista e sessista, che attribuisce alle donne, accanto ai ruoli santificati di madre e di moglie, quello deumanizzato, di oggetto sessuale a disposizione dell’uomo cacciatore per natura”.

“Questa tradizione maschilista accoglie questo tipo di fatti con una indignazione solo apparente, ma che invece nasconde compiacimento. Se guardare dal buco della serratura una donna svestita ha sempre rappresentato una bravata, non c’è da stupirsi se oggi ci si attrezza con la tecnologia per vederla sotto la doccia. E invece si tratta di reato”, ha così concluso la Commissione toscana per le pari opportunità.

 

 

Leggi anche: 
Salvini: "Draghi non cade... se qualcuno non si inventa robe strane..."
Prorogato lo scontro sui carburanti. Esclusiva Affaritaliani.it
Guerra Russia Ucraina, l'interesse nazionale è nella Nato e nella UE. Mai con i nemici della democrazia
Professione manager, Labriola (Tim): “Curricula? Li sceglie l’intelligenza artificiale ma poi...". VIDEO
Festival della canzone cristiana in Ucraina-Russia: "Sotto le bombe di Putin"
Il presidente di Enel Crisostomo: "Per l'idrogeno ci vorranno 7 anni" - VIDEO
Workday Elevate Italia, a Milano si discute di business del futuro
Intesa Sanpaolo, al via iniziativa a sostegno del Comune di Bergamo
BPER Banca è Premium Partner di Biografilm Festival 2022
Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    banfidocceempoliinfermierevitali
    Iscriviti al nostro canale WhatsApp





    in evidenza
    "Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

    Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

    "Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

    
    in vetrina
    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





    motori
    Toyota lancia il nuovo PROACE Electric e PROACE CITY Electric

    Toyota lancia il nuovo PROACE Electric e PROACE CITY Electric

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.