A- A+
Cronache
Trieste, morte Lilly: la bugia del marito alla Polizia: "Ero in giro in bici"

Trieste, morte Lilly: la pista dei farmaci assunti dalla vittima

Il corpo senza vita trovato a Trieste è di Liliana Resinovich. Questa è l'unica certezza di una vicenda che si tinge sempre più di giallo. Mentre gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi, dal suicidio all'omicidio, spunta un retroscena inedito che riguarda il marito della vittima. Visintin alla polizia durante l'interrogatorio ha dato due versioni diverse su dove si trovasse quella mattina. La prima volta ha detto che era in giro in bicicletta per provare una nuova videocamera appena acquistata. Ma al ritorno dei poliziotti che volevano risentirlo sui fatti l'uomo ha deciso di cambiare versione. "No, sono stato in laboratorio per due ore, dovevo affilare dei coltelli per i supermercati e le pescherie con cui lavoro".

LEGGI ANCHE: Liliana "uccisa da chi l'amava e si è pentito. Luogo del ritrovamento simbolico. Bruzzone sbaglia"

Dopo il riconoscimento, - prosegue il Messaggero - intervistato a Ore 14 su Raidue, Visintin ha tentato anche di spiegare le contraddizioni per le versioni discordanti fornite agli inquirenti. A Visintin gli uomini della Mobile hanno chiesto quali farmaci assumesse Lilly, ma la donna non faceva uso di medicinali. Poi, insieme all'uomo è stato eseguito un sopralluogo nella casa dove i due vivevano, non lontano dal luogo in cui è stato ritrovato il corpo. Lilly è probabilmente morta per soffocamento. I sacchetti che aveva in testa potrebbero averle tolto il respiro, provocando uno scompenso cardiaco acuto. Ma saranno necessari altri accertamenti, come gli esami tossicologici, perché ad uccidere Liliana Resinovich potrebbero anche essere stati dei farmaci, tanto che, ieri, la polizia ha chiesto al marito se la donna assumesse abitualmente medicine.

LEGGI ANCHE

Lilly Trieste, Perrino: "Il marito cerca di accreditare la pista del suicidio"

Vaccini, Draghi: strategia dell'obbligo graduale. Adesso tocca agli over 40

Vaccino, ora i No Vax diventano quelli con due dosi. Ecco perché - VIDEO

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    inchiestaliliana resinovichmarito donna mortamorte lillytrieste
    in evidenza
    Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

    Scatti d'Affari

    Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

    i più visti
    in vetrina
    Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone

    Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone





    casa, immobiliare
    motori
    Alpine svela il nuovo crossover GT 100% elettrico

    Alpine svela il nuovo crossover GT 100% elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.