A- A+
Economia
Coronavirus, stop bollette, 1.500 agli autonomi: arriva il primo decreto
Stefano Patuanelli (foto Lapresse)

Sospensione per 6 mesi delle bollette di luce, gas, acqua e anche dei rifiuti. Stop alle rate di assicurazioni nelle zone rosse fino al 31 luglio e a quelle sui mutui agevolati per imprese per 12 mesi. Fino a 1.500 di indennizzo agli autonomi che svolgono attività o sono residente nella cosiddetta zona rossa del focolaio del Coronavirus.

E' quanto prevede la bozza del decreto (26 norme in tutto) a favore delle aree colpite dal coronavirus, un primo decreto contenente un pacchetto di interventi per la zona rossa a cui si aggiungerà un secondo decreto legge in arrivo invece tra qualche giorno con le misure generali di sostegno all’economia.

Nella bozza si spiega che sulle bollette, l'Arera, incaricata della sospensione delle bollette, "disciplina anche le modalità di rateizzazione delle fatture e degli avvisi di pagamento i cui termini sono stati sospesi". 

Ne decreto arriva una stretta contro comportamenti scorretti e "pratiche commerciali che profittano di situazioni di allarme sociale" aumentando i prezzi. "E' considerata scorretta - si legge - la pratica commerciale che, riguardando prodotti attinenti alla salute, l'approvvigionamento di beni di prima necessità e la sicurezza dei consumatori, profitta di situazioni di allarme sociale incrementando il prezzo di vendita in misura superiore al triplo del prezzo di listino" o praticato negli ultimi 30 giorni.

Sui mutui, le aziende nelle aree interessate dal coronavirus potranno sospendere per 12 mesi il pagamento delle rate con scadenza non successiva al 31 dicembre 2020 e di un corrispondente allungamento della durata dei piani di ammortamento dei mutui agevolati concessi dall'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa - Invitalia.

I benefici "si applicano anche nel caso in cui sia stata già adottata da Invitalia la risoluzione del contratto di finanziamento agevolato in ragione della morosità nella restituzione delle rate, purchè il relativo credito non risulti già iscritto a ruolo ovvero non siano incardinati contenziosi per il recupero dello stesso. Invitalia, su richiesta dei soggetti beneficiari, da presentare entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, procede, nel rispetto della normativa europea in materia di aiuti di Stato, alla ricognizione del debito, comprensivo di sorte capitale ed interessi, da rimborsare al tasso di interesse legale e con rate semestrali posticipate". 

Slitta di sei mesi, da metà agosto di quest'anno a metà febbraio 2021, l'obbligo per le Pmi delle aree focolaio del coronavirus di adottare le misure di allerta previste dal Codice delle crisi d'impresa. La moratoria vale per le imprese con meno di 250 dipendenti e un fatturato annuo non superiore a 50milioni (o un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni), e viene incontro alle preoccupazioni delle stesse Pmi che ora, "anche a fronte dei danni economici derivanti dall'emergenza sanitaria", si legge nella relazione che accompagna la norma, potrebbero avere "difficolta' ad implementare" il nuovo sistema di allerta.

Sono sospese poi "cautelativamente" tutte le attività di ispezione a bordo delle navi dei funzionari del ministero dello Sviluppo economico. Ispezioni che si svolgono abitualmente nei porti anche esteri sugli apparati radio elettrici installati a bordo delle imbarcazioni. La misura, si legge nella relazione, punta a garantire la sicurezza dei funzionari, posticipando "le visite a bordo quando le condizioni e cognizioni sul Coronavirus consentiranno adeguate valutazioni", ma anche a "non creare alcun danno agli armatori", consentendo alle imbarcazioni di continuare a operare.

Sospesi per sei mesi anche diversi procedimenti amministrativi del Mise che richiedono istruttorie sul posto, sempre per evitare che il personale del ministero sia costretto, per non incorrere in responsabilita' amministrative e contabili, a operare in zone a rischio contagio.

Tags:
coronavirusdecreto legge zone rosse coronavirus
Loading...
i più visti
in evidenza
Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
Conte: nessuno resterà solo Morirete di fame tutti insieme

Coronavirus vissuto con ironia

Conte: nessuno resterà solo
Morirete di fame tutti insieme


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Si ispira ad Avatar l’auto del futuro secondo Mercedes

Si ispira ad Avatar l’auto del futuro secondo Mercedes

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.