A- A+
Economia
Fisco, 16 mln di italiani in arretrato: colpiti dalle tasse troppo alte
(Fonte immagine: Imagoeconomica) 

Fisco, direttore delle Entrate: 1100 mld di tasse non riscosse. Ma una volta pagato l'importo resta qualcosa per sopravvivere? 

Ho letto con interesse l’intervista al direttore delle Entrate e dell’Agenzia delle entrate-Riscossione il quale sostiene che ci sono 1.100 miliardi di tasse non riscosse. Dal punto di vista del Dott. Ernesto Maria Ruffini tutto ciò coincide con il suo mandato di Direttore, ma c’è un ma!

Il Dott. Ruffini ha sottolineato "l’ingestibilità del magazzino: 140 milioni di cartelle, 230 milioni di crediti da riscuotere, circa 16 milioni di cittadini iscritti a ruolo". “È una montagna difficile da gestire". Quello che mi è balzato all’occhio sono i 16 milioni di cittadini coinvolti e a dire il vero mi paiono tanti forse troppi. Sicuramente fra questi ci saranno anche dei “furbetti”, ma sono forse la maggioranza?

Ebbene il direttore fa il lavoro per cui è pagato, ma chi di competenza perché non fa un’attenta analisi del perché? Faccio un esempio: una persona che lavora ha un’aliquota Irpef che varia, a in ragione del reddito, dal 23 a 43% (cinque fasce), ma non finisce qui. Il netto che gli rimane è nuovamente assoggettato a tassazione indiretta come?

Quando andiamo a comprare qualcosa o usufruiamo un servizio paghiamo l’IVA che varia dal 4 al 22% (quattro fasce), se poi lo facciamo con gli strumenti finanziari la tassazione va dallo 0% (per i Piani Individuali di Risparmio) fino al 26% (quattro fasce) più imposte di bollo, Imposta sul Valore delle Attività Finanziarie detenute all’Estero in ragione del 2 per mille, oltre alla Tobin Tax.

Volendo essere un po’ pignoli, abbiamo la tassa di possesso sul televisore, sui mezzi di locomozione personali, multe varie, sulla casa, sulle acque reflue e piovane (?) sullo smaltimento dei rifiuti … praticamente 100 tasse, che si pagano con il reddito netto percepito.

A fine mese rimane qualcosa per “sopravvivere”? Per tornare all’argomento di cui sopra qualche volta si può essere in difficoltà nel pagare tutti questi balzelli e finché il numero è “limitato” va bene quando invece abbiamo 16 milioni di persone che sono iscritte nello "albo dei cattivi”, allora c’è qualcosa che non va.

Nello studiare Educazione Civica ho imparato che lo Stato, di cui sono parte integrante, aiuta il cittadino in difficoltà e non lo martorizza. Faccio quindi un appello ai nostri governanti affinché prendano in considerazione che 16 milioni di persone (molto più dei voti di un partito di maggioranza relativa) sono “morose” con eventuale giustificazione e si rendano portatori che forse tutte queste gabelle non aiutano di certo l’economia, oppure dobbiamo dire che: “le tasse sono bellissime” .. solo se sono gli altri a pagarle?

Chiudo con quanto affermò Maffeo Pantaleoni (1857-1924 economista, politico e accademico): “Qualunque imbecille può inventare e imporre nuove tasse. L’abilità consiste nel ridurre le spese, dando nondimeno servizi efficienti, corrispondenti all’importo delle tasse”.

Leggi anche: 

"Fisco, Ruffini smonta la Lega: il Carroccio in cerca di un'exit strategy

"Terza guerra mondiale ormai inevitabile". Ministro tedesco esce allo scoperto

Atlantia e carte bollate con Rcs: così Blackstone torna al centro del ciclone

Elezioni Francia, ora Marine Le Pen può vincere. Perché Macron rischia il ko

Robledo ad Affari: "Viola? Avevamo bisogno del Papa straniero a Milano"

Bisignani: "Una Verità davvero fantasiosa... Colombia? Non ne ho idea"

Fisco, rissa clamorosa in commissione Finanze. GUARDA IL VIDEO

Enel X: con Sicomoro per progetti di efficienza energetica

Protocollo Inail-FS, Ferraris: “Più cultura della sicurezza”

Rino Petino, così la Puglia parla di Prossimità 4.0 e di logistica del futuro

Commenti
    Tags:
    fiscoriscossionetasse




    
    in evidenza
    Il "Gioco dell'oca" diventa leghista C'è la casella Stop utero in affitto

    Europee/ L'idea di Lancini

    Il "Gioco dell'oca" diventa leghista
    C'è la casella Stop utero in affitto


    motori
    Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

    Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.