A- A+
Economia
Manager, la ricetta "pepata" del grande vecchio Francesco Micheli
Angelo Maria Perrino e Francesco Micheli 

Festival dell'Economia di Trento, l'intervista del direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino a Francesco Micheli

Crearsi un network, leggere i giornali (digitali e cartacei, anche quelli stranieri), ma anche arricchirsi con il bello, con la conoscenza, la letteratura e l’arte. Ascoltare la musica. E quando bisogna prendere una decisione importante, andare al museo, come faceva l'Avvocato Agnelli. È questa la ricetta "pepata"  di Francesco Micheli per diventare un numero uno.

Chi è Francesco Micheli

Francesco Micheli ha dato vita a startup di successo come Fastweb (2000) e Genextra (2003) con Umberto Veronesi. Oggi è presidente di Nextalia, lanciata da Francesco Canzonieri. 

Micheli, “un fuoriclasse” come lo ha definito il direttore Perrino, con 50 anni di protagonismo alle spalle, non è un manager, lo ha fatto all'inizio, ma poi ha scelto di essere imprenditore, quindi il suo racconto al Festival dell’Economia di Trento ci dà il punto di vista di imprenditore e finanziere focalizzato sull'innovazione. E sulla cessione del 41% di Ita a Lufthansa Micheli spara a palle incatenate: "Una classe dirigente inadatta".

Le skills su cui puntare per diventare un numero uno

“Essere giovane oggi è molto più difficile rispetto ai nostri tempi, esisteva l'ascensore sociale, bastava essere intelligenti e con voglia di lavorare. Le porte del lavoro oggi sono più serrate. Oggi credo che per i giovani sia fondamentale non essere addicted alla sovraesposizione, ovvero non devono voler apparire ma 'essere'”, così, Francesco Micheli risponde al direttore Perrino spiegando che “sono ancora validi certi metodi” e la cosa importante oggi è “crearsi un network, dei rapporti”.

“Mio padre - spiega Micheli - mi ha insegnato la musica e proprio la musica mi ha consentito di fare cose belle con il mio giornale 'Il nuovo'. Si deve inoltre stare vicino ai compagni più bravi perché vuol dire entrare in un circolo, l'ascensore sociale di oggi è il network”.

GUARDA L'INTERVISTA DEL DIRETTORE PERRINO A FRANCESCO MICHELI

 

LEGGI ANCHE: Perrino intervista la Ceo del Sole: "Io underdog. Successo? Studi classici"

 

L'importanza di leggere i giornali

Secondo Micheli anche leggere i giornali è fondamentale. “Hanno tante sfaccettature così come una pluralità di attori e quindi di visioni”, spiega. “È fondamentale leggere i giornali, digitali e cartacei, anche quelli stranieri. Essere aggiornatissimi ti mette nella condizione di avere opportunità concrete. Sono tempi non confortanti e proprio per questo è più facile emergere”. Inoltre, “tante iniziative oggi sono prese dalle macchine. Internet ha portato al pensiero unico e i manager di oggi tendono a studiare tutti sullo stesso manuale. Spicchi se sei un solista”.

Laurea in economia e master: sono ancora importanti per diventare dei numeri uno?

Quanto è importante avere i titoli di studio giusti? “La laurea è sempre indispensabile anche se tanti imprenditori non si sono mai laureati. Le università di oggi sono decisamente migliori di quelle di una volta, ma i laureati italiani sono 4mila all'anno, fanalino di coda rispetto all'Europa”. Il master, invece, per Micheli “era una forma di competitività, ma oggi non se ne parla più. Col master hai qualche skills in più magari”.

Angelo Maria Perrino e Francesco Micheli (Genextra)
Francesco Micheli e Angelo Maria Perrino 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
"professione managerperrino





in evidenza
Annalisa, il duetto con Tananai infiamma i social. I fan sognano la coppia

Guarda il video

Annalisa, il duetto con Tananai infiamma i social. I fan sognano la coppia


motori
Fiat svela la Grande Panda: il futuro della mobilità urbana

Fiat svela la Grande Panda: il futuro della mobilità urbana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.