A- A+
Esteri
Cina, il blogger Wu Gan condannato a 8 anni

L'attivista per i diritti umani e blogger cinese Wu Gan, noto per l'uso di ironia e umorismo nelle sue campagne, è stato condannato da un giudice, nella città di Tianjin, a otto anni di carcere per "sovversione del potere statale". Al termine del processo, avviato il 14 agosto alla Corte del Popolo numero 2, a Wu è stata anche inflitta una pena a cinque anni di privazione dei diritti politici. Come è successo all'inizio del processo, la polizia oggi ha impedito ai giornalisti di entrare negli spazi del Tribunale.

Wu, 45 anni, è stato accusato di "diffusione di informazioni false su Internet, di esagerazioni nei casi controversi e attacchi al regime", secondo i media ufficiali cinesi. L'attivista, soprannominato il "macellaio volgare", era stato arrestato nel maggio 2015 quando aveva protestato a Nanchang, una città nel sud-est del Paese, per l'arresto di quattro persone poi torturate per estorcere confessioni forzate nel coinvolgimento in un reato (un anno più tardi sono stati assolti).

Nell'agosto 2016 era stato nuovamente arrestato e ha sostenuto di essere stato torturato mentre la sua famiglia sarebbe stata minacciata.

Wu è diventato famoso nel 2009 denunciando il caso di Deng Yujiao, una giovane donna cinese che uccise un politico locale nella provincia di Hubei (nel sud del Paese) quando questi cercò di abusare sessualmente di lei. Il caso fu molto mediatico e suscitò un'ondata di simpatia per le donne nell'opinione pubblica cinese e ha anche ispirato parte del film "A Touch of Violence" del regista cinese Jia Zhangke, premiato al Festival di Cannes 2013 per la migliore sceneggiatura.

Tags:
cina
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.