A- A+
Esteri
Giappone, dal Parlamento l'ultimo ok all'abdicazione dell'imperatore Akihito

Il Parlamento giapponese ha approvato la legge che permettera' all'imperatore Akihito di abdicare a favore del figlio Naruhito. L'approvazione del testo segue di 12 mesi il discorso trasmesso in televisione durante il quale l'83enne sovrano del Sol Levante aveva indicato l'intenzione di lasciare il trono: la nuova legge riguarda soltanto l'attuale imperatore, che avra' tre anni di tempo per abdicare, e non risolve il problema della penuria di eredi maschi nella famiglia, che mette potenzialmente a rischio il futuro della dinastia.

Nel giudizio degli osservatori l'approvazione di una legge che permette all'imperatore di abdicare potrebbe avere come conseguenza anche quella di mettere a rischio l'indipendenza dalla politica della stessa dinastia.

L'abdicazione di Akihito, per cui non e' ancora stata fissata una data ma che e' prevista per la fine del 2018, non e' la prima che avviene nell'impero giapponese, ma l'ultima nella storia del Paese risale a piu' di 20 anni fa e per questo era necessaria una legge per permettesse all'attuale sovrano di lasciare il trono a favore del figlio maschio maggiore, dal momento che non e' prevista la successione di un'erede donna.

La decisione di abdicare, per Akihito, e' motivata anche da problemi di salute: l'imperatore ha subito un'operazione al cuore e una per cancro alla prostata. Akihito e' sul trono del Giappone dal 1989, dalla morte del padre, l'imperatore Hirohito.

Tags:
giapponeabdicazione imperatoreakihito
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.