A- A+
Esteri
Russia, Mosca espelle 24 diplomatici italiani. Draghi: "Avanti Finlandia-Nato"
Mario Draghi e Sanna Marin (Lapresse)

Guerra Russia Ucraina, Mosca espelle 24 diplomatici italiani 

Mosca annuncerà all'ambasciatore italiano Giorgio Starace la decisione di espellere 24 diplomatici italiani come misura di ritorsione. Lo dice il ministero degli Esteri russo citato da Ria Novosti. Il premier Mario Draghi ha così commentato la scelta russa di espellere 24 diplomatici italiani: "È un atto ostile ma non bisogna assolutamente interrompere i rapporti diplomatici. Non deve portare all'interruzione dei canali diplomatici perché' se si arriverà alla pace ci si arriverà attraverso quei canali diplomatici".

Nato: Draghi, si' adesione Finlandia e Svezia in tempi brevi

Finlandia e Svezia "sono due Stati Membri dell'Unione Europea, che gia' cooperano strettamente con la NATO, della quale condividono i valori fondanti e di cui contribuiranno a rafforzare le capacita'. Vogliamo velocizzare le procedure interne per rendere l'adesione effettiva nel piu' breve tempo possibile. E intendiamo sostenere la Finlandia e la Svezia in questo periodo di transizione". Lo dice il presidente del Consiglio, Mario Draghi, dopo l'incontro a Palazzo Chigi con la Prima Ministra della Repubblica di Finlandia, Sanna Marin. Dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, i nostri Paesi sono compagni di strada - ha aggiunto Draghi - Italia e Finlandia sono stati ammessi alle Nazioni Unite nello stesso anno, nel 1955. I rapporti bilaterali sono eccellenti e negli ultimi anni hanno visto un progressivo rafforzamento, in particolare sul piano economico e commerciale. Auspico possano consolidarsi ulteriormente, soprattutto in settori innovativi come la farmaceutica, le biotecnologie, l'elettronica".

Guerra Russia Ucraina: media, Duma valuta ritiro Mosca da Oms e Wto

La Russia potrebbe decidere di uscire da una serie di organizzazioni internazionali tra cui l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) e l'Organizzazione mondiale del Commercio (Wto). Secondo quanto riferito dal vicepresidente della Duma, Piotr Tolstoy, il ministero degli Esteri ha inviato alla Camera bassa del Parlamento russo un elenco di accordi da cui valutare il ritiro.

"Intendiamo esaminarlo insieme al Consiglio della Federazione", il Senato, ha spiegato il deputato del partito di governo Russia Unita. "La Russia si e' ritirata dal Consiglio d'Europa, ora il prossimo passo e' ritirarsi dall'Oms e dal Wto, che hanno trascurato tutti gli obblighi nei confronti del nostro Paese", ha aggiunto Tolstoy. "C'e' del lavoro da fare per rivedere i nostri obblighi internazionali, i trattati, che oggi non portano benefici, ma danni diretti al nostro Paese", ha concluso il parlamentare.

Ucraina: A Kiev si apre il primo processo per crimini di guerra

E' iniziato oggi a Kiev il primo processo per crimini di guerra dall'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca. Imputato un soldato russo accusato di avere ucciso un civile disarmato. Il processo, che dovrebbe essere seguito da molti altri, mettera' alla prova il sistema giudiziario ucraino in un momento in cui anche le istituzioni internazionali stanno conducendo le proprie indagini sugli abusi commessi dalle forze russe. Vadim Shishimarin, 21 anni, comparira' al tribunale distrettuale di Solomyansky di Kiev per la morte di un uomo di 62 anni nel nord-est dell'Ucraina il 28 febbraio. Accusato di crimini di guerra e omicidio premeditato, il soldato di Irkutsk in Siberia rischia l'ergastolo. "Capisce di cosa e' accusato", ha detto all'Afp il suo avvocato Viktor Ovsiannikov, senza rivelare il caso per la difesa. Le autorita' ucraine affermano che sta collaborando con gli investigatori e ammettendo i fatti dell'incidente avvenuto appena quattro giorni dopo l'inizio dell'invasione russa. I pubblici ministeri hanno detto che Shishimarin era al comando di un'unita' in una divisione di carri armati quando il suo convoglio e' stato attaccato. Lui e altri quattro soldati hanno rubato un'auto e, mentre stavano viaggiando vicino al villaggio di Shupakhivka nella regione di Sumy, hanno incontrato un uomo di 62 anni in bicicletta. "Uno dei soldati ha ordinato all'imputato di uccidere il civile in modo che non lo denunciasse", ha detto l'ufficio del pubblico ministero. Shishimarin ha quindi sparato con un fucile d'assalto Kalashnikov dal finestrino del veicolo e "l'uomo e' morto sul colpo, a poche decine di metri da casa sua", hanno aggiunto in una nota.

Ucraina, prosegue evacuazione da Azovstal

A Mariupol, "prosegue la missione di evacuazione" dei soldati ancora all'interno delle acciaierie Azovstal. Lo ha spiegato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Mosca ha annunciato la "resa" di 265 combattenti ucraini, di cui 51 "gravemente feriti". L'Ucraina ha assicurato la scorsa settimana che c'erano più di 1.000 soldati ucraini, di cui 600 feriti. Il ministero della Difesa di Kiev ha fatto sapere che "questi eroi ucraini" saranno scambiati con prigionieri russi per consentire loro di tornare nel Paese

Leggi anche: 

Gas, la svolta di Eni: "Apriremo due conti in Russia: uno in euro e uno rubli"

Germania, no al nucleare e scontro con Macron. Così rallenta l'addio a Mosca

Referendum, Calderoli: "E' boicottaggio, c'è un piano per farli fallire"

Garavaglia: "Reddito di cittadinanza al 50% per gli stagionali del turismo"

Top Manager Reputation: Descalzi vola al primo posto, poi Starace e Messina

Chiellini: dopo le lacrime, le scelte: calciatore negli USA o dirigente Juve?

Papa Francesco show: “Come va il ginocchio? Mi servirebbe un po di tequila” . VIDEO

Enel, al via la strategia Net Zero per il settore delle reti

Banca Mediolanum, in onda stasera il format "Proteggi il tuo domani"

Gruppo ENAV: a Roma la quarta edizione del Sustainability Day

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    guerra russia ucrainanatooms





    in evidenza
    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

    L'attacco a Fernando Alonso

    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

    
    in vetrina
    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


    motori
    Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

    Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.