A- A+
Esteri
Myanmar, almeno 400 morti in violenze su Rohingya. San Suu Kyi sta a guardare

Myanmar, almeno 400 vittime in violenze contro Rohingya

Sono almeno 400 le persone - in maggioranza Rohingya - rimaste uccise nelle violenze nello Stato di Rakhine, a Myanmar, ex Birmania. "Fino al 30 agosto ... 370 corpi di terroristi sono stati recuperati", si legge in una dichiarazione su Facebook del Comandante in capo Min Aung Hlaing. Con il termine "terroristi" il militare fa riferimento ai militanti Rohingya. Negli scontri sono rimasti uccisi anche 15 uomini delle forze di sicurezza di Myanmar e 14 civili. Le violenze sono riprese da circa una settimana e migliaia di civili della minoranza musulmana cercano di fuggire verso il vicino Bangladesh, che però ha rafforzato i controlli alle frontiere e respinge i profughi.

Migliaia i civili in fuga in Myanmar. Aung San Suu Kyi non fa nulla

Lo stato settentrionale birmano di Rakhine è teatro da diversi anni di forti tensioni fra la minoranza musulmana dei Rohingya e i buddisti; i primi, considerati come degli stranieri e privi di accesso al mercato del lavoro e ai servizi pubblici, rimangono ancora apatridi sebbene alcuni risiedano nel Myanmar da generazioni. La comunità internazinale si interroga anche sul ruolo di Aung San Suu Kyi che resta passiva di fronte a questa tragedia

Tags:
myanmarmyanmar violenzemyanmar problemimyanmar rohingyaaung san suu kyiaung san suu kyi rohingya
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.