A- A+
Esteri
Trump a Davos: "Sì a commercio globale se equo. America First ma non sola"

- "Come presidente degli Stati Uniti porro' sempre 'America First', come i leader degli altri paesi dovrebbero fare". Lo ha affermato il presidente americano, Donald Trump da Davos al World Economic Forum. "America First non significa America da sola, quando gli Stati Uniti crescono, cosi' cresce il mondo".

"Dopo anni di stagnazione gli Usa con la mia presidenza stanno vivendo una crescita economica forte, un mercato azionario forte, segnando un record dopo l'altro", ha esordito il numero uno della Casa Bianca. Trump ha parlato di "2,4 milioni di nuovi posti di lavoro", di "ottimismo ai massimi storici" e ha aggiunto che anche "la disoccupazione tra gli afroamericani e' ai minimi storici"

"Non c'e' mai stato un momento migliore per fare affari in America", ha duenque aggiunto, ricordando il recente piano di taglio alle tasse e lo snellimento della burocrazia. "L' America sta tornando , ora e' il momento di investire in America".

"Non possiamo avere un aperto e libero commercio se alcuni Paesi sfruttano il sistema a scapito di altri. Sosteniamo il libero commercio ma deve essere giusto e reciproco", ha poi affermato rallentanto sull'isolazionismo, dopo le critiche di Markel, Macron e Gentiloni.

Quanto all'immigrazione, il presidente ha sostenuto: "Dobbiamo sostituire il nostro attuale sistema di immigrazione fatto di estesa catena familiare con un sistema di ammissioni basato sul merito che selezioni i nuovi arrivati in base alla loro capacita' di contribuire alla nostra economia".

"Il futuro americano non e' mai stato piu' luminoso": cosi' il presidente Usa, Donald Trump ha concluso il suo discorso a Davos. "In questa sala - ha continuato Trump- ci sono i tycoon della finanza, i leader nazionali, i titani dell'industria e molte delle menti piu' brillanti in molti campi". "Avete un obbligo -ha continuato- nei confronti delle persone che vi mettono in questa posizione". E poi ha concluso con un omaggio a chi lavora in tutto il mondo: "Il nostro amore e la nostra gratitudine a loro, perche' fanno girare i nostri Paesi, rendono grande i nostri PaesI".
 

Tags:
donald trumpdavostrump davos
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.