A- A+
Esteri
Ucraina, Azov: resa inaccettabile. Putin: "Sconfiggeremo feccia nazista"
I combattenti del battaglione d'Azov - Ucraina

Guerra Russia Ucraina, conbattenti del battaglione Azov: resa inaccettabile. Putin: "Sconfiggeremo feccia nazista"

Questa domenica di guerra in Ucraina è iniziata con gli allarmi antiaerei che sono risuonati a Odessa e Mykolaiv, dove sono state poi udite esplosioni. Lo ha riferito Ucraina 24, secondo cui un missile è stato abbattuto sopra la città di Odessa, dove gli abitanti hanno sentito il suono di esplosioni. A Mykolaiv le detonazioni sono state udite poco dopo.

Due ragazzi di 11 e 14 anni uccisi dalle bombe in Lugansk

Due ragazzi di 11 e 14 anni sono stati uccisi e due ragazze di 8 e 12 anni sono state ferite ieri in un bombardamento russo sulla citta' di Pryvillia, del distretto di Sievierodonetsk della regione di Lugansk. Lo riferisce l'ufficio del procuratore generale di Kiev su Telegram citato da Ukrinform.

Guerra Russia Ucraina, Putin: "La vittoria sarà nostra, sconfiggeremo feccia nazista"

"I nostri militari, proprio come i loro antenati, stanno combattendo insieme per liberare il loro suolo dalla feccia nazista": lo ha scritto il presidente russo, Vladimir Putin, in "telegrammi di congratulazioni" inviati ai leader delle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk nel 77esimo anniversario della Vittoria nella Grande Guerra Patriottica: lo scrive il Cremlino sul suo sito, sottolineando che il leader russo ha inoltre "espresso la certezza che la vittoria sara' nostra, proprio come nel 1945". Lo riporta la Tass.

Discorso Zelensky per l'8/05 (in Ucraina il giorno in cui si festeggia la sconfitta della Germania nazista): "Mai più? Chiedetelo a ucraini"

Con un messaggio-video in occasione dell'8 maggio - il Giorno della Vittoria in Europa, la sconfitta della Germania nazista - il presidente ucraino Voldymyr Zelensky ha voluto paragonare gli orrori della Seconda Guerra mondiale a quello che sta succedendo in Ucraina. "Avevamo detto 'mai piu''. Mai piu'? Provate a chiederlo agli ucraini. La parola 'mai' e' stata cancellata il 24 febbraio".

Il video e' in bianco e nero, lui e' in piedi di fronte a un edificio distrutto a Borodyanka, una delle citta' ucraine che ha subito i piu' pesanti bombardamenti e massacri dei soldati russi. Zelensky dice che il mondo sperimenta un terribile 'de'ja' vu'. "Tutti sentono il male. Di nuovo." "Il nostro 'mai piu'' e' durato 77 anni", ora e' tornato "il male". "Puo' essere la primavera in bianco e nero? Puo' essere eterno febbraio? Sfortunatamente la risposta e' si'. Ogni anno, l'8 maggio, il mondo civilizzato onora chi ha difeso il pianeta dal Nazismo durante la Seconda Guerra Mondiale: milioni di vite perse, destini distrutti, anime torturate: e milioni di ragioni per dire al male 'Mai di nuovo'. Sappiamo il prezzo pagato dai nostri predecessori, sappiamo quanto fosse importante preservarlo e non avevamo alcun idea che la nostra generazione avrebbe testimoniato la dissacrazione di quelle parole. Quest'anno diciamo 'mai piu'' in maniera diversa, con un punto interrogativo invece che con un punto esclamativo. Mai piu'? Chiedetelo agli ucraini. Il 24 febbraio la parola 'mai' e' stata cancellata".

Battaglione Azov, la resa per noi è inaccettabile

"La resa per noi e' inaccettabile", anche perche' "non avremmo grandi possibilita' di sopravvivere se venissimo catturati". Lo afferma il capitano Svyatoslav Kalina Palamar, vice comandante del battaglione Azov, parlando in una conferenza stampa online nell'acciaieria assediata di Mariupol. "I nemici vogliono distruggere gli ucraini, per noi e' chiarissimo", aggiunge.

Battaglione Azov: combatteremo fino alla fine; priorita' difesa Ucraina

"Combatteremo fino alla fine, la nostra priorita' e' la difesa dell'Ucraina. Cosi' in conferenza stampa on line dall'acciaieria di Azovstal a Mariupol il comandante del battaglione Azov, Denis 'Radis' Prokopenko. "Ci sono molti militari feriti da evacuare", ha aggiunto. "Scappare e' da codardi", ha sottolineato.

Filorussi Donetsk, vicepremier Mosca a Mariupol

Il vicepremier russo Marat Khusnullin si e' recato a Mariupol e nella citta' di Volnovacha, 60 km a nord del centro portuale sul mar d'Azov, "per valutare le opere di ricostruzione" dopo il conflitto. Lo ha annunciato il leader filorusso di Donetsk, Denis Pushilin, citato dalla Tass.

Ucraina: visita a sorpresa di Trudeau a Irpin

Viaggio a sorpresa in Ucraina del premier canadese, Justin Trudeau. Il premier ha visitato Irpin, citta' nella regione di Kiev quasi interamente distrutta dai russi.

jillA destra Jill Biden, first lady statunitense. A sinistra Olena Zelenska, first lady ucraina
 

Jill Biden a sorpresa in Ucraina incontra moglie Zelensky

La first lady Usa, Jill Biden, ha incontrato la moglie del presidente ucraino Zelensy, Olena Zelenska, nel corso di una visita a sorpresa nell'Ucraina occidentale. Jill ha visitato una scuola a Uzhhorod, una cittadina di 100.000 persone a pochi chilometri dal confine con la Slovacchia, la cui popolazione e' raddoppiata nelle ultime settimane con l'arrivo di persone in fuga dai combattimenti in altre parti del Paese.

 

 

Le due first lady sin sono abbracciate fuori dalla scuola, trasformata in un rifugio temporaneo per le famiglie in fuga e l'americana ha regalato all'ucraina un bouquet di fiori. Poi in una piccola stanza si sono rivolte brevemente ai giornalisti. La signora Zelenska ha ringraziato Jill per la sua visita "coraggiosa". E' la prima volta che Zelenska appare in pubblico dal 24 febbraio, data dell'inizio dell'invasione russa, secondo quanto riferito da un funzionario statunitense. Il funzionario ha anche riferito che le due first lady sono state in contatto nelle ultime settimane.

 

Leggi anche: 

Conte minaccia la crisi di Governo: "Ci trattano come molestatori"

Sondaggio Governatori: Musumeci delude, la top 20. Classifica

Putin a rischio golpe: perchè gli uomini forti di Mosca lo vogliono far fuori

Confindustria, la crisi gela la produzione: gas su del 698% rispetto pre Covid

I sondaggi di Affari sulle Regioni fanno discutere, anche Maurizio Crozza

Top Communicator of the Year: premiato il direttore di Affari, Angelo Perrino

Cessione Milan/Eliott preferisce Red Bird: intervista con Scotti di Affari.VIDEO

BPER Banca, al via la prima mostra sull'Archivio Storico del Gruppo

Utilities, il workshop sulla ventiduesima edizione dell’Osservatorio Agici-Acc

Commenti
    Tags:
    guerra russia ucrainaterza guerra mondiale





    in evidenza
    Ferragnez e l'incontro finito malissimo a Milano: Fedez furioso per l'intervista di Chiara

    Il retroscena

    Ferragnez e l'incontro finito malissimo a Milano: Fedez furioso per l'intervista di Chiara

    
    in vetrina
    Federica Masolin non lascia del tutto, Vicky Piria new entry: la rivoluzione di Sky F1

    Federica Masolin non lascia del tutto, Vicky Piria new entry: la rivoluzione di Sky F1


    motori
    Le iconiche Lamborghini al Concorso d'Eleganza "The I.C.E di St.Moritz

    Le iconiche Lamborghini al Concorso d'Eleganza "The I.C.E di St.Moritz

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.