A- A+
Green
Mediterraneo, mare di plastica: Italia, Egitto e Turchia le zone più colpite

L'allarme di Legambiente: "Mediterraneo sommerso da tonnellate di plastica" 

Il 5 giugno di ogni anno si celebra la Giornata mondiale dell'Ambiente, istituita dalle Nazioni Unite 50 anni fa. In occasione del 2023 la giornata è dedicata alla ricerca di soluzioni alla crisi dell'inquinamento da plastica, a sottolineare quanto l'emergenza sia forte. Non a caso, l'appello che corre sui social è #BeatPlasticPollution, ovvero "sconfiggi l’inquinamento da plastica". 

Secondo l'Onu ogni anno l'umanità produce circa 430 milioni di tonnellate di plastica, metà delle quali progettate per essere utilizzate una sola volta. Di questi, meno del 10% viene riciclato. Anzi, si stima che ogni anno 19-23 milioni di tonnellate finiscono nei laghi, nei fiumi, nei mari e negli oceani. Inoltre, la maggior parte della plastica non si disperde mai veramente ma si rompe e le particelle di plastica vengono ingerite dai pesci o dal bestiame, prima di essere consumate dagli esseri umani attraverso il cibo e l'acqua del rubinetto.

Oltre a essere un pericolo per la fauna marina e la biodiversità, la presenza di rifiuti plastici in acqua rappresenta un pericolo anche per la salute umana, dunque. Tra l'altro, la produzione di plastica è responsabile di circa il 3,7% delle emissioni globali di gas serra, ha quindi un certo impatto anche sul clima.

E tra tutti i mari del mondo, il Mediterraneo - con un milione di tonnellate di rifiuti plastici nelle sue acque - è uno di quelli con la maggior concentrazione di plastica al mondo

Leggi anche: Plastica, ne riutilizziamo appena il 17%. Flop totale il riciclo in Italia

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ambientemar mediterraneoplastica





in evidenza
Croazia-Italia: Calafiori eroe, ma tutti fanno caso a un particolare...

Sport

Croazia-Italia: Calafiori eroe, ma tutti fanno caso a un particolare...


in vetrina
McDonald's dopo il gelato al bacon bandisce gli ordini con l'IA

McDonald's dopo il gelato al bacon bandisce gli ordini con l'IA


motori
BMW, sulla nuova Serie 7 arriva la guida autonoma di livello 2 e livello 3

BMW, sulla nuova Serie 7 arriva la guida autonoma di livello 2 e livello 3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.