A- A+
Green
PwC: grazie al Covid svolta ecologica per le M&A nel settore Metals&Mining
foto da twitter @SAPMillMining

• Nel 2020 aumenta del 14% il volume delle M&A a livello globale, bilanciato da  una diminuzione del -2% in valore sul 2019.  

• In Italia l’attività M&A cresce dell’81% a volume (vs. 2019) a fronte di un calo del 51% del valore.  

• Le categorie più attrattive: l’estrazione del marmo in Italia, mentre a livello  globale sono state l’estrazione di metalli preziosi e metalli diversi. 

Questi i dati inclusi nell’ultima edizione dello studio PwC Deals Global and Italian M&A trends focalizzato sul settore Metals & Mining. 

Nel 2020 il settore Metals & Mining ha registrato a livello globale un aumento del 14% del  volume delle operazioni M&A, bilanciato da una diminuzione del -2% in termini di valore  rispetto al 2019, nonostante alcune operazioni importanti in termini di valore nel Settore dell’Alluminio in Cina, CRED Holding Co./ Liaoning Zhongwang Group Co Ltd chiuse dopo  l’inizio della pandemia e nel settore acciaio negli US Cleveland-Cliffs Inc/ArcelorMittal USA  LLC.  

A livello italiano, le operazioni hanno portato ad un aumento del +81% a volume (vs. 2019) a  fronte di un calo del 51% del valore delle operazioni concluse.  

Le categorie più attrattive sono state Mining (soprattutto estrazione del Marmo), a livello  italiano mentre a livello globale sono state Mining (soprattutto estrazione di metalli preziosi)  e Metalli diversi. 

Guardando alla tipologia di investitore, mentre a livello mondiale le operazioni guidate da investitori strategici continuano a rappresentare circa il 94% di quelle annunciate (sostanzialmente in linea con il 2019), nel mercato italiano i fondi di Private Equity hanno un  peso sempre maggiore, superando il 30% delle operazioni annunciate nel 2020, a conferma dell’interesse dei soggetti finanziari nel comparto italiano del Metal & Mining. 

Trend 2021 

Il Trend principale nell'industria Metals & Mining è rappresentato da una svolta ecologica e sostenibile. Questa tendenza sarà accelerata dal Covid-19 poiché i governi, specialmente in  Europa, condizioneranno i piani di stimolo post-Covid-19 allo sviluppo sostenibile anche nel  settore delle materie prime.  

Un altro importante trend emergente è il continuo sviluppo dell’Industry 4.0, basata su  tecnologie come IoT, big data e AI. Con il progresso di queste tecnologie, le aziende si  convertiranno in imprese e fabbriche a gestione intelligente, portando un impatto indiretto sulla domanda di acciaio dovuta alla produzione di beni di nuova generazione ed un impatto diretto sul processo di produzione dell'acciaio.  

Nicola Anzivino, Partner Deals, PwC Italia, spiega: “Un aspetto importante da tenere in  considerazione per il 2021 sarà lo sviluppo dei prezzi delle materie prime e dei metalli. I prezzi già dalla fine da metà del 2020 hanno cominciato a crescere tornando velocemente ai livelli pre-pandemia. Inoltre, nel settore specifico dell’acciaio i prezzi potrebbero subire l’ulteriore  effetto inflattivo derivante dalla riammissione all’import da parte della Cina dello “Scrap Steel”. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    pwc covidpwc svolta ecologicametals&mining
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare

    Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.