A- A+
Lavoro
Lavori sotto tensione: le precisazioni del Ministero
logo fondazione studi
 

Giungono chiarimenti dal Ministero del Lavoro in merito alle richieste di autorizzazione di esecuzione lavori e di formazione di personale che lavora sotto tensione, affinché i datori di lavoro prendano possano salvaguardare i lavoratori da tutti i rischi di natura elettrica connessi all'impiego di materiali, apparecchiature e impianti a loro disposizione.

Con la circolare n.21 del 7 luglio 2016, il Ministero precisa infatti che le istanze di rinnovo delle autorizzazioni triennali all'esecuzione dei lavori sotto tensione e alla formazione del personale che opera sotto tensione vanno presentate non solo su carta, ma anche per posta elettronica certificata. Tra le precisazioni ministeriali il divieto di eseguire lavori sotto tensione, salvo quando le tensioni su cui si opera sono di sicurezza o quando i lavori sono eseguiti nel rispetto di certe condizioni, tra cui: esecuzione affidata ad aziende autorizzate dal Ministero del Lavoro che si avvalgono di lavoratori abilitati dal datore di lavoro. 

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra


motori
Nuove Alpine A110 R, progettata per la pista omologata per la strada

Nuove Alpine A110 R, progettata per la pista omologata per la strada

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.