A- A+
MediaTech
La televisione sta per morire: la pubblicità perde il 5.3%

Il 2019 è stato molto negativo per i broadcaster sul fronte pubblicitario. Come scrive Engage, l’anno si è infatti chiuso per la televisione, come mette in luce Nielsen nella sua analisi annuale, con un fatturato advertising pari a circa 3,6 miliardi di euro, in diminuzione del 5,3% rispetto al 2018. Ad incidere non poco sul risultato finale è stato un dicembre al di sotto delle attese, con una raccolta che è diminuita rispetto allo stesso mese dell’anno precedente di ben il 7,8% e con tutti i principali editori con il segno meno.

Sempre come riferisce Engage, Mediaset ha chiuso l’anno con un giro d’affari pubblicitario di 1,985 miliardi di euro, in calo dell’8,3% rispetto all’anno precedente e con dicembre in diminuzione del 7,9%. La società ha voluto però precisare, con un comunicato stampa, che l’unico modo per valutare l’andamento della raccolta pubblicitaria in modo corretto è fare un confronto con il 2018 a perimetro omogeneo, quindi senza il contributo di importanti eventi sportivi presenti nel palinsesto Mediaset dello scorso anno, come la Champions League, il calcio pay e soprattutto i Mondiali di Calcio. Il risultato di Mediaset risulta così sì negativo ma con un trend molto mercato (-3,6%) e migliore della media del mercato televisivo.

Sempre come scrive Engage, la Rai, nonostante sino a qualche mese fa l’ipotesi di una chiusura con il segno più fosse ritenuta possibile, ha visto la sua raccolta pubblicitaria scendere del 2,2% a quota 693,5 milioni circa. A dicembre la performance è stata negativa del 4,1%. Bilancio negativo anche per Sky Italia con una diminuzione dell’1,5% rispetto al 2018 per un totale di 491,4 milioni e con un dicembre in contrazione del 12,7%.

L’unico operatore che aumenta il suo giro d’affari è Discovery, sia a dicembre (+0,2%) sia su tutto l’anno (+0,3%) con una raccolta di 258,3 milioni. Performance infine in linea per La7: l’emittente di Cairo Communication ha chiuso l’anno con ricavi pubblicitari pari a quasi 169 milioni di euro, praticamente lo steso risultato del 2018 (-0,1%) ma comunque ad sotto degli obiettivi dell’editore. A dicembre, la pubblicità raccolta dall’emittente ha lasciato sul campo il 16,9% del giro d’affari.

Da Engage

Loading...
Commenti
    Tags:
    pubblicità televisione
    Loading...
    in evidenza
    Serena Enardu out. Liti durissime Tre nuove sensuali concorrenti

    Grande Fratello Vip 4 news

    Serena Enardu out. Liti durissime
    Tre nuove sensuali concorrenti

    i più visti
    in vetrina
    Wanda Nara replica al padre: "Difende Maxi Lopez e mi attacca perché..."

    Wanda Nara replica al padre: "Difende Maxi Lopez e mi attacca perché..."


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Pininfarina festeggia 90 anni mantenendo il suo dna di eccellenza e innovazione

    Pininfarina festeggia 90 anni mantenendo il suo dna di eccellenza e innovazione


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.