A- A+
Medicina
Guido Rasi (Direttore EMA): "Il vaccino per il Covid? A inizio 2021"

"È molto difficile, quasi impossibile, avere il vaccino entro il 2020. Direi che l’anno del vaccino sarà il 2021 e speriamo che sarà l’anno dei vaccini, più di uno. È auspicabile e molto probabile che ci saranno più vaccini, è quello a cui stiamo lavorando, ne abbiamo già due in fase di preosservazione, quella che noi chiamiamo la rolling review, e probabilmente la prossima settimana ne arriverà un terzo. Si sta andando veloci”, le parole di Guido Rasi, direttore esecutivo dell'Agenzia europea del farmaco (EMA), rappresentano una svolta importante nella lunga vicenda pandemica.

“Se va tutto bene – ha spiegato Rasi - nei primi mesi del 2021 potrebbero esserci tre vaccini approvati dall’Ema. Però tutto deve andare bene, ogni piccolo intoppo è dietro l’angolo”.

“Pensiamo e speriamo che le prime dosi importanti per le popolazioni a rischio potrebbero arrivare nella primavera del 2021 con un inizio di vaccinazione importante. La disponibilità di dosi secondo me andrà aumentando molto rapidamente dopo l’approvazione, credo che, se siamo fortunati, molti di quelli che vorranno essere vaccinati potrebbero esserlo per l’estate del 2021”, ha aggiunto Rasi, intervenento a Buongiorno su Sky TG24.

“L’arrivo del vaccino è l’inizio della fine della pandemia, non è la fine. Significa che dopo un anno che abbiamo a disposizione il vaccino vedremo la pandemia diminuire in maniera importante”. 

Quando arriverà il vaccino potremo fare a meno di mascherine e distanziamento? “All’inizio sicuramente no – ha spiegato Rasi - Si potrà fare a meno del distanziamento e delle mascherine quando avremo i primi dati dell’efficacia del vaccino, cioè la composizione tra l’efficacia e la resa nella pratica reale, quando si vedrà quante persone rispondono al vaccino, quanto è intenso e quanto dura. Ci vorranno almeno sei mesi per capirlo”.

“I clinici in prima linea hanno imparato a gestire il Coronavirus anche a seconda delle fasi cliniche della malattia. Ci sono almeno due o tre farmaci o approcci che sicuramente sono efficaci, come l’uso del cortisone al momento giusto, non troppo presto e non troppo tardi, oppure l’uso degli anticoagulanti. Ora è molto vicina la possibilità di iniziare a usare gli anticorpi monoclonali, quelli che pare abbiano usato anche alla Casa Bianca”, ha aggiunto Rasi.

Rispetto alla didattica a distanza, ha commentato: “Potenzialmente si può fare qualsiasi attività laddove ci siano le condizioni logistiche per farla. Cioè se si organizzano bene percorsi, distanziamenti e ovviamente la mascherina, si possono fare molte attività. Purtroppo situazioni logistiche gestibili in qualche punto non sono riorganizzabili mentre in molti posti si possono organizzare bene, ma implica l’impiego di parecchio personale. Non è facile, però se si usano mascherina e un distanziamento gestito in teoria molte cose si possono fare. Il lockdown è necessario qualora non si possa garantire questa logistica che non è così banale. Ogni amministratore locale sa che situazione logistica ha – ha aggiunto rispondendo a una domanda sulla didattica a distanza -, se sa di non poter gestire la logistica deve agire di conseguenza. La didattica a distanza non è giusta o sbagliata, in alcune situazioni è evitabile mentre in altre non lo è”.

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    guido rasi (agenzia europea del farmaco): "il vaccino per il covid? nel 2021"
    Loading...
    i più visti

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Renault Captur, anche l’ibrido diventa accessibile a tutti

    Renault Captur, anche l’ibrido diventa accessibile a tutti


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.